domingo, 30 de diciembre de 2012

Eugenio Siragusa:L'uomo che parlava con gli extraterrestri. Prima parte

In ricordo di questo giorno che porta il Suo nome, dedichiamo a tutti gli amici studiosi e simpatizzanti, un memoriale di tre parti, con la presentazione prossimamente di una conferenza dedicata alla Sua opera.
Abbraccio tutti
Filippo.


Marilena Rimpatriato:
Eugenio ora è un bellissimo raggio di sole che illumina tutti noi e ci ravviva tutte le volte che ci sfiora il meraviglioso suo sapere che ha lasciato sulla terra. Chi ne è toccato si illumina e ama con tutto il suo spirito la vita, l'esistenza, e DioSia sempre benedetto, e sia benedetto chi lo ama e porta il suo messaggio. 

                                                   INGRESSO LIBERO PER TUTTI


Questa prima parte mi è sembrato opportuno dedicarla al caro amico Romano Battaglia, recentemente scomparso nel luglio 2012, che sempre provò stima e ammirazione per Eugenio.
La propongo questa intervista così come quando la fece nel 1977.

VIVONO FRA NOI
di ROMANO BATTAGLIA
 
L'AMICO DEGLI EXTRATERRESTRI


Eugenio Siragusa, cinquantanove anni, abitante a Valverde in provincia di Catania, in via Giovanni XXIII, numero 3.
E' il fondatore del Centro Studi Fratellanza Cosmica e ne è anche il segretario.
E' lui che sulle falde dell'Etna si incontra con gli Extraterrestri una volta al mese, ricevendo da loro messaggi ed insegnamenti da divulgare ai governanti e alle genti della Terra.
I contatti con gli esseri provenienti da altri mondi incominciarono per Eugenio Siragusa nel 1962.
Da quel giorno migliaia di messaggi sono stati diramati a tutte le popolazioni e nuove importanti rivelazioni sono arrivate dallo spazio.
Eugenio Siragusa è aiutato nella sua missione da tutti i componenti la sua famiglia e dai seguaci di Fratellanza Cosmica.
Questa intervista è unica perché Eugenio Siragusa ha captato correnti benefiche nell'animo dell'autore.  

Dove si incontra, di solito, con gli Extraterrestri ?”
L'incontro con loro può avvenire, in due differenti forme: fisica ed astrale.
In forma fisica
l'incontro avviene nelle località isolate, lontane da luoghi abitati, e ciò per evitare eventuali traumi a coloro che dovessero assistere ad “una presenza estranea”, oltre ad evitare assorbimento di energia a causa dei loro mezzi.
In forma astrale l'incontro può avvenire in qualunque momento, in qualunque luogo, stabilendo essi una sintonia visiva tra loro e me, o tra loro ed altri Operatori terrestri, ed escludendo dal campo visivo ogni altra persona.”
Come avviene l'incontro?”
Se l'incontro avviene in forma fisica, essi provvedono ad avvertirmi telepaticamente di recarmi nel luogo prestabilito; se l'incontro è in forma astrale, l'avvertimento avviene per sintonia diretta.”
Perché hanno scelto lei gli Extraterrestri per comunicare ?”
Il motivo della loro scelta nella mia persona lo chiesi a me stesso quando “fui scelto” nel lontano 1951. Ero un uomo privo di qualsiasi cultura scolastica o domenicale (ho appena la quinta classe elementare), quindi non complessato, con la mente e la coscienza libere e sgombre per poter essere istruito da leggi e insegnamenti superiori. Oltre a ciò, la mia posizione sociale non sarebbe stata compromessa da simili rivelazioni: un uomo socialmente “in vista” difficilmente accetterebbe l'ironia e l'incredulità dell'opinione pubblica, difficilmente esporrebbe se stesso ad una continua crocifissione morale senza crollare dalla stanchezza, dalla sfiducia, dalla paura...Con me questo non è successo: ho affrontato con coraggio e sicurezza anni e anni di lotte e derisioni, sicuro del compito che mi era stato affidato e soprattutto sicuro della loro continua protezione.”
Da quanti anni è in contatto con gli Extraterrestri?”
Il primo contatto fisico avvenne nel 1962, dopo undici lunghi anni di preparazione interiore, telepatica, seguita al “Segno” che ricevetti il 25/3/1951, giorno del mio trentatreesimo compleanno.”
Ci può dire come sono fatti gli Extraterrestri?”
Ciò che li rende strutturalmente diversi da noi non è tanto l'aspetto fisico, esteriore, quanto il Piano evolutivo al quale appartengono, la Superiore Coscienza per mezzo della quale incarnano ed impersonano l'Intelligenza Suprema, ciò che li rende simili agli Dei.
Vi sono esseri strutturalmente simili a noi, ma ve ne sono altri in tutti dissimili, anche come composizione organica: mentre la componente organica
che ci caratterizza è il carbonio, per coloro che provengono da altre Galassie può essere il silicio, ad esempio, con effetti creativi del tutto dissimili ai nostri. Ma, ripeto, la differenza tra Loro e noi, non è soltanto nell'aspetto fisico, esteriore, quanto nella Superiore Coscienza.”
Come sono vestiti?”
Nell'abbigliamento essi ricercano la funzionalità, rifuggendo dalla schiavitù del consumismo; il Loro abito caratteristico è la tuta, una tuta di materiale termico che mantiene il corpo ad una temperatura costante, qualunque siano le condizioni ambientali. Le loro tute sono prive di chiusure e cuciture, perché si ottengono immergendosi in un bagno di sostanza termo biofisica, sconosciuta a noi terrestri.”
Com'è la loro astronave?”
Per descrivere la loro astronave occorrerebbe un trattato a parte; ma posso sintetizzare la risposta dicendo che i Loro mezzi si spostano ad una velocità superiore a quella della luce, e che nell'iperspazio raggiungono una velocità centomila volte superiore a quella della luce. Per spostarsi da una Galassia all'altra, lo spostamento può avvenire anche per movimento immediato, istantaneo.”
Nella propulsione sfruttano l'energia solare e l'energia psichica, mentre hanno da tempo eliminato la combustione e quindi le scorie derivanti da essa. Le Loro apparecchiature superano di gran lunga la più accesa fantasia fantascientifica umana.”
Generalmente, quando si incontrano con lei, in quanti sono gli Extraterrestri?”
Sono Loro che dispongono e predispongono l'incontro, sempre a seconda della necessità del momento, quando ci sono importanti rivelazioni da comunicarmi.”
Non è mai stato, Siragusa, a bordo di una loro astronave?”
Sì, sono stato a bordo di un Loro mezzo e trasportato sulla “Luna Nera”, dove mi sono incontrato con un meccanico di Bologna, Luciano Galli, tuttora vivente. La “Luna Nera” è un satellite artificiale orbitante intorno alla luna, che compie movimenti di andata e ritorno tra “Mafa e Moon e Moon e Mafa”. A bordo della Loro astronave vissi una indimenticabile esperienza che qui non posso rivelare.”
Che cosa ne pensano gli Extraterrestri di noi terrestri?”
Che cosa ne pensano gli Extraterrestri di noi terrestri ? Ci sono molti comunicati in proposito, ma nella sintesi, ecco i Loro concetto: siamo assurdamente ed inconcepibilmente orgogliosi, presuntuosi, e navighiamo nell'oceano di una millenaria ignoranza che non vogliamo a nessun costo abbandonare. Non abbiamo la necessaria umiltà per imparare, perché riteniamo il nostro quoziente intellettivo l'unico che ci consenta di conoscere... mentre rispetto a Loro siamo appena appena al primo stadio della scala evolutiva!
Da sempre abbiamo respinto gli insegnamenti che ci avrebbero reso la vita serena, pacifica, giusta, preferendo l'odio all'amore, la guerra alla pace, l'ingiustizia alla giustizia e creando un mondo di negatività dal quale ormai ne potremo uscire solo con una totale purificazione: l'autodistruzione. Ecco a tale proposito un comunicato indirizzato dal cielo alla terra:

Una stretta di mano, un sorriso, un po' di inchiostro su un pezzo di carta, un brindisi, ancora altri sorrisi ed altre strette di mano, e questo alla presenza di milioni di morti in una cornice di immane distruzione. È logico che la nostra osservazione deve rimanere quella che ancora è e che i nostri contatti siano ancora limitati con terrestri che abbiano delle particolari qualità, spesso non accettate dall'uomo-bestia, anzi contrastati appunto perché emergono dalla melma in cui nuota la gran parte dell'umanità di questo pianeta. Non meravigliatevi del nostro comportamento e non cercate di comprenderlo diversamente da come deve essere compreso. La vostra involuzione è spaventosa!”

Non le hanno mai rivelato qualche grande segreto gli abitanti di altri mondi?”
Certamente, sono molti i segreti che mi hanno rivelato, ma appunto perché tali, sono patrimonio della mia sola coscienza.”
Secondo lei, signor Siragusa, ci sono già fra noi gli Extraterrestri?”
Da sempre Essi sono fra di noi, cercando di portarci l'eterno messaggio dell'Amore, della Pace, della Giustizia, della Fratellanza.
Ancora oggi nel mondo vivono ed operano oltre sette milioni di esseri programmati geneticamente a portare il loro messaggio, cercando di sensibilizzare le coscienze alla Superiore ed Unica Realtà. È possibile riconoscerli se si ha la coscienza sveglia a percepire e recepire la particolare vibrazione spirituale che emanano, riuscendo in tal modo ad entrare in sintonia con la Loro Coscienza.”
Ci aiutano gli extraterrestri?”
Da sempre Essi ci hanno rivolto il fraterno invito a ravvederci, a seguire la Legge Divina, onde evitare errori e l'inevitabile autodistruzione... Ma l'uomo ha continuato e continua caparbiamente a seguire la strada di sempre, malgrado le esperienze negative ci abbiano insegnato quali siano le conseguenze di un tale operare.
Essi ci possono e ci vogliono aiutare sì, ma non possono coercire il nostro libero arbitrio, la nostra libera scelta, sostituendosi a noi nelle azioni. Loro ci hanno rivolto l'invito, continuando ad ammonirci, ma dobbiamo essere noi a mettere in pratica i Loro Insegnamenti, dimostrando attiva partecipazione cosciente alla reale volontà di “rimettere le cose al loro giusto posto”. Ecco, a tale proposito, un altro comunicato extraterrestre per i popoli della Terra: 

Cosa vorreste che facessimo, imporvi ciò che volete assolutamente accettare? Cosa dobbiamo fare più di quanto è stato fatto per farvi capire che siete su una brace di fuoco, che la società è completamente priva di quei presupposti ideali che producono un pacifico e sano progresso e una vera felicità? Non avete capito, dopo duemila anni, i valori sublimi dell'amore, portati sulla terra dal Genio Solare Cristo, cosa potremmo dirvi di più di quanto Egli vi lasciò detto, perché possiate trovare la via della verità che aiuta la vita ad essere degna di essere vissuta?”
Molti sono stati i geni cosmici che si sono avvicendati, vivendo come uomini, sul vostro pianeta per aiutarvi, per darvi lume e conoscenza; molti di questi sono stati perseguitati, uccisi senza pietà. Avete sempre rifiutato l'opera d'amore dei figli coscienti in Dio e continuate a farlo per timore di perdere le vostre abitudini egoistiche, blasfeme e negative.
Sapete benissimo che sta a voi risolvere o meno i gravosi problemi che vi fanno gridare “aiuto”! Noi aspettiamo questo vostro atto di buona volontà, per darvi una considerevole spinta, attraverso mezzi che voi non potete nemmeno immaginare.
Se volete realmente essere aiutati iniziate con il predisporvi a credere che noi siamo una realtà operante e ad accettare, se credete, ciò che vi comunichiamo senza badare per quali vie e di quali mezzi ci serviamo. Realizzate i nostri consigli ed avrete la certezza assoluta del nostro fraterno universale Amore. 
Fine del messaggio!”.”

Ha qualche loro oggetto con sé, signor Siragusa?”
No, Essi mi hanno mai consegnato oggetti particolari da possedere, fosse anche per testimoniare della loro Realtà. Loro non agiscono secondo la nostra limitata logica, per soddisfare la nostra curiosità, ma si basano esclusivamente sui valori spirituali dell'uomo. A Loro non interessa colui che possiede già in sé la Verità come atto di fede e di interiore maturità.”
Ci sono donne fra loro?”
Certamente, la donna così come l'uomo, è presente in tutta la Creazione, ma la donna, così come l'uomo, non è mai uscito del suo ordine naturale sostituendosi all'uomo nelle azioni e nelle opere, ma ha sempre svolto il suo compito di donna mantenendo così integra la legge impartita dal creatore. La donna è pienamente cosciente del suo ruolo, ed è la compagna ideale per un'evoluzione armonica, priva degli stress e degli orgasmi derivanti da una insoddisfazione interiore e da una non accettazione della legge. La donna, naturalmente, non è considerata inferiore all'uomo, ma entrambi hanno uguali diritti nel piano evolutivo della Creazione. È necessario qui conoscere il comunicato numero 4 dal cielo alla terra:

La donna non è una schiava dell'uomo, né l'uomo é uno schiavo della donna. Ambedue sono la realtà dell'unità scissa in trinità. L'uomo è il “Tao”: padre e figlio. La donna è il suo completamento, ma sempre facente parte dell'unità. Il maschio e la femmina sono gli strumenti della moltiplicazione dell'unità. Sia l'uomo che l'altra posseggono i medesimi attributi divini. L'archetipo è uno e androgino con compiti diversi, ma con uguali diritti.
Sulla Terra si commettono delle coercizioni contro la donna e questo non è giusto e non sarà mai giusto sino a quando l'uomo non avrà compreso questa eterna realtà.
L'uomo non faccia la donna e la donna non faccia l'uomo. L'uomo non vesta come la donna e la donna non vesta come l'uomo. Con ciò non si vuole dire: l'uomo renda schiava la donna e la donna renda schiavo l'uomo. I doveri sono diversi, i diritti uguali. Dal cielo alla Terra”.”

Esiste l'amore nei loro mondi?”
Certamente, l'Amore è presente nel cosmo intero, ma non inteso come lo concepiamo noi, bensì teso ai più alti valori dello Spirito.
La loro concezione dell'Amore è quanto di più sublime possa esistere, e il fine ultimo di ogni loro rapporto è l'Amore creativo nella consapevolezza di essere strumenti per la perpetuazione della specie. Non vi sono passioni materialistiche intese e complete su tutti i piani: spirituale, animico, fisico. Da simili unioni, le creature che nascono sono prive di conseguenze emotive negative e possono così incarnare la Superiore Intelligenza, possedendo coscientemente la genetica informativa di genitori spiritualmente evoluti. Ecco sette regole dettatemi dagli Extraterrestri per avere dei figli simili a degli Dei:
  1. L'atto creativo deve svolgersi in un clima di spirituale passione, evitando il più possibile la completa partecipazione a quel senso di materiale erotismo. L'uomo deve anche partecipare pienamente a tale preziosa predisposizione e condividerla.
  2. La donna che è già in stato di concepimento deve abitare per tutto il periodo della gestazione in luoghi salubri dove abbondi una ricca vegetazione e, nel soave silenzio dell'anima assorta, contemplare il suo sublime atto creativo. Deve nutrirsi in letizia di spirito, serena come una spensierata fanciulla, rapita dalla bellezza della natura che la circonda, affinché lei, come essa, possa in perfetta distensione perpetuare la specie.
  3. Per la particolare situazione della vostra atmosfera assai inquinata da elementi tossici e spesso letali, sono preferibili le zone alte dei monti dove l'aria è ancora pura ed olezzante di aromatica vegetazione.
  4. Nessuna emotività deve turbare il suo cuore, la sua anima e il suo spirito. Tale felicità deve essere sempre presente in lei in un periodo così delicato ed estremamente impegnativo.
  5. Il nutrimento deve essere in carattere di perfetto equilibrio naturale-evolutivo. Il latte, la frutta e le verdure fresche dei campi coltivate con solerte competenza costituiscono i vostri alimenti ideali perché leggeri ad assimilarsi e ricchi di vitamine. Non cibi grossolani, ma alimento naturalmente puro e sostanzialmente evoluto.
  6. I movimenti ginnici siano armoniosi, aggraziati ed eseguiti con dolcezza spirituale al sorgere e al tramontare del sole. Riposo e profonda respirazione allo spuntar del giorno.
  7. Evitare sempre ed in modo assoluto il fumo delle venefiche sigarette perché veicolo di parecchi mali che vi prostrano e facilmente si trasmettono alla generazione futura. Niente bevande alcooliche, caffé ed eccitanti d'ogni genere. Niente medicinali, sforzi incolsutati, eccitazioni psicofisiche e quant'altro possa influire negativamente sul vostro stato puerperale. Dal cielo alla terra.”
Invaderanno la terra un giorno gli Extraterrestri?”
Se avessero voluto, la terra sarebbe stata invasa da millenni! Ma a Loro interessa sensibilizzare le coscienze degli uomini, non dominarli e tanto meno governare la Terra. L'uomo deve compiere la sua esperienza, negativa o positiva, ma deve essere l'arbitro di ogni effetto delle causa da lui stesso prodotte. Quando l'uomo avrà accettato umilmente di lasciarsi consigliere e guidare secondo una legge divina, infallibile ed eterna, allora loro potranno vivere al nostro fianco in una spirituale comunione, ma fino a quando l'uomo respingerà ogni fraterno invito al ravvedimento, Loro non interverranno mai.
Solo all'atto di un nostro continuo perseverare nell'errore che possa compromettere l'economia creativa, solo allora Essi fermeranno le nostre mani omicide onde evitarci una catastrofe con ripercussioni in tutto il sistema solare. Solo per salvare l'economia creativa essi sarebbero costretti ad usare la Mano della giustizia Divina, ma fino a quando nell'uomo vi è la probabilità di un umile ravvedimento, Essi hanno la pazienza e l'Amore sufficiente per attendere.
Per volere delle superiori potenze extraterrestri, concludo questa intervista con il comunicato numero 6:

Attenti! Attenti! Uomini della terra, il mio giorno viene!
Scuoterò la terra, scuoterò i mari, scuoterò l'aria, scuoterò il fuoco. Questo farò se continuerete a coltivare il male. Questo farò per significarvi la mia volontà e la mia onnipresente potenza.
Temete se non vi amate! Temete la mia ira! Mi sono riservato il giorno. Ricordatelo: potevate rinascere nella mia luce e non avete voluto.
Scuoterò la terra! Scuoterò i mari! Scuoterò l'aria! Scuoterò il fuoco! Questo farò sino a quando germoglierà nei vostri cuori la pietà verso Colui che si è immolato per riscattarvi dalla morte eterna.
Attenti! Attenti, figli della terra! Attenti! Il mio giorno viene!
Dal cielo alla terra!”.”


EUGENIO NUNZIO SIRAGUSA
"Ero e sono Eugenio.
Mi è stato comunicato che ho raggiunto la quarta dimensione, che comprende un Q.I. superiore al venti per cento.
Alla fine dei miei giorni sulla terra vivrò, in una dimensione dove la vita è più felice, perché ho dato tutto me stesso.
Niente ho aggiunto e nulla ho tolto su di quanto mi è stato ordinato di scrivere e di divulgare, con piena Coscienza di ciò che Consapevolmente sento nel profondo della mia Anima: Prima di odiarti a te, mi hanno odiato me ".
Eugenio.

EUGENIO NUNZIO SIRAGUSA“Fui y soy Eugenio.
Me ha sido comunicado que he alcanzado la cuarta dimensión, que comprende un
cociente de inteligencia superior al veinte por ciento.
Al término de mis días terrenos viviré, en una dimensión donde la Vida es más feliz, porque yo he dado ya todo de mí.
Nada he añadido y nada he quitado de cuanto me ha sido ordenado que escriba y que divulgue, con la plena Conciencia de cuanto Conscientemente siento en lo más intimo de mi Alma: Antes de odiarte a ti, me odiaron a mi”.
Eugenio.



Juan y Francisco:
ME PREGUNTO...EN QUÉ LUGAR ESTARA' EUGENIO...? QUÉ ESTARÁ HACIENDO...!! Cual será su mision de ahora...!? 


Filippo:
La mision actual de Eugenio en este momento es de GUIAR el LLAMADO para que sea ELEGIDO sobre la Tierra hasta la vuelta de Cristo-Jesus. Antes claramente esta persona debe de ser SENALADO, para que se candide, a los dos etapas siguientes.
El lugar donde se encuentra es el SOL, donde VIVE su espiritu es en el Sol. VIVE EN LA CONTEMPLACION SOLAR...Todo alli es Energia... 




MI CHIEDO...IN QUALE LUOGO SARA' EUGENIO...? COSA STARA' FACENDO...!!
Qual'è la sua missione adesso..!?


La Missione attuale di Eugenio in questo momento è GUIDARE IL CHIAMATO affinché sia ELETTO sulla terra finché non ritorni Cristo-Gesù. 

Chiaramente questa persona deve essere SEGNATO, affinché si candidi per le due successive tappe.
Il luogo dove si incontra è il SOLE dove vive il suo spirito è nel SOLE.
VIVE NELLA CONTEMPLAZIONE SOLARE...Lì è tutta Energia...

                                                        Il Sole che parla ad Eugenio

..."Io os pienso siempre, cuando quierais hablar con migo, saludar el Padre Sol...hablando con El, hablareis con migo...
Sois prudentes...!!Eugenio Siragusa

...IO VI PENSO SEMPRE, E QUANDO VORRETE PARLARE CON ME...SALUTATE IL PADRE SOLE, PARLATE CON LUI...PARLERETE CON ME.....SIATE PRUDENTI Eugenio Siragusa

                        
                                                                                    Fine Prima Parte
                                                                              ABBRACCIO TUTTI

                                                                                Filippo Bongiovanni

http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/2013/01/eugenio-siragusaluomo-che-parlava-con.html
Seconda Parte
http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/2013/01/eugenio-siragusaluomo-che-parlava-con_7.html
Terza Parte

No hay comentarios:

Publicar un comentario