viernes, 22 de enero de 2016

Nessuno sarà esente da prove..!

Non posso non essere che amareggiato, e mentre gli avvenimenti incalzano portando sempre di più l'umanità a bordo dell'autodistruzione totale, accadono vicende che rasentano l' inconcepibile.Tale amarezza l'avrebbe sicuramente anche avuta Eugenio, quando di fronte a simili circostanze, non vedeva solo che pretesti per coloro che volevano farsi passare da perseguitati e invece risultavano essere i perseguitatori.
Noi possiamo solo dire, che non ripetiamo frasi fatte, come alcuni fanno per darsi forza e giustificare l'impotenza di fronte a dei fatti evidenti accaduti nel passato, come accade oggi con questi calunniatori-perseguitatori...E' chiaro che vorrebbero farsene una ragione, per continuare ad infangare e a ricondurre con facili deduzioni prive di fondamento, quello che esiste solo nelle loro deboli menti.
Noi a differenza di costoro, che vanno sbandierando di avere "nemici" quindi di godere di "tanto onore" noi non siamo tra coloro che godono di simili privilegi "umani". Queste frasi, provengono dai dittatori, che hanno inginocchiato i propri popoli con l'imposizione del regime totalitario della propria politica prodotta...La tanta impotenza e insofferenza generata, per quanto a sua volta non hanno capito, porta questi personaggi fino al punto, infine, dii rimanere accecati dal livore, di vedere nemici dappertutto, non tenendo in conto che il loro peggiore nemico appunto risiede in loro stessi, e questo per non ammettere che non si è saputo discernere e che ancora oggi, si continua a perseverare nell'errore, arrogandosi il diritto di farne di tutta l'erba un fascio e quindi giudicare..!...Noi non soffriamo di questa "patologia" presente in coloro che purtroppo dovrebbero già farsi un'esame di coscienza, partendo dalla famiglia, se l'albero è cresciuto con questi falsi ideali, figuriamoci i rami cosa riceveranno, come cresceranno e cosa avranno da offrire agli altri. Il nostro insegnamento invece si base sul principio DAI LORO FRUTTI CONOSCERETE CHI SONO e sulla correttezza e coerenza di ciò che si fa.
Abbiamo dimostrato in più di una occasione, ciò che è accaduto nella vita e in un determinato momento della missione di Eugenio, riguardo certi aspetti particolari, con i protagonisti, e ci siamo assunti anche noi le nostre responsabilità...Ma non permettiamo a nessuno di andare oltre, cercando pretesti inesistenti per ritagliarsi uno "spazio", a sua volta inesistente, per operare e sentirsi "utili". Ma per costoro questo "spazio"è come se fosse stato da noi compromesso. Infine hanno il barbaro coraggio che vogliono avere sempre ragione, su ciò che non esiste e su quello che non è mai stato prodotto. 
             
                                                                         
-Dopo aver ascoltato il video, adesso leggiamo uno stralcio di testo dello stesso:

"Eugenio, profondo conoscitore delle forze dissuatrici. Eugenio invita Giorgio Bongiovanni ad evitare situazioni e tematiche che esulano dal compito affidatogli. Anche se Eugenio continua ad avvallare pubblicamente l'operato di Giorgio Bongiovanni, speranzoso in un suo ritorno al programma iniziale, negli incontri privati i dissensi diventano sempre più profondi. Eugenio non condivide gli estremismi né le deviazioni ideologiche."

Questa metodologia, l'ho condivisa anch' io fino a quando abbiamo potuto, e subito dopo, anche se la zelanteria del sottoscritto, si è ingenuamente protratta, oltre per un momento e potrebbe anche essere per una volta forse giustificata, dato l'eccezionalità alla regola, per quel principio sopra esposto...la famiglia, sono stato ripreso da Eugenio, ma mai, dico mai, allontanato o sollevato dagli incarichi assunti, come figlio spirituale presente nella sua opera. Lo dimostrano i fatti e non le deduzione schizofreniche dei falliti, che lo vorrebbero...questo mio allontanamento, perché sono scomodo, ma che invece oggi vede il suo frutto nel continuare ancora, come abbiamo sempre fatto, cioè testimoniare nella sua opera. Oggi con la nascita della fondazione Centro Studi Eugenio Siragusa. In tempi che nemmeno nessuno se lo sognava, lo promisi ad Eugenio...qualunque cosa sarebbe successa, avrei parlato fino alla fine dell'opera per cui sono stato chiamato.
Ognuno si tenga i propri incarichi, sempre se è vero che anche costoro li abbiano ricevuti, ma sopratutto senza disturbare il prossimo. E se si sono espressi in un determinato modo, che siano uomini, non "poveri diavoli" in cerca di qualche opportunità, che non incontreranno mai...Infine, invece di fare un'armata "brancaleone" contro il sottoscritto che non si scompone neppure, per quanto non li tiene neanche in considerazione, dovrebbero chiedersi e raccontarsi, cosa ne pensano oggi tra di loro dell'opera di Eugenio, dov'è questa decantata coerenza dinnanzi il voltafaccia, che hanno fatto in tempi non sospetti e perché alcuni di loro non sono mai stati più ricevuti dalla Famiglia di Eugenio Siragusa.

                                     


Volontà di Eugenio a Filippo Bongiovanni
EUGENIO SIRAGUSA A FILIPPO BONGIOVANNI

                                  
 -Ecco cosa scriveva questo "falso" CONTATTISTA DI ANTONIO PASTOR: COME "ADULANO"
" Credo che l'opera di Eugenio non merita tutto quello che sta accadendo.
Ti confermo anche, come ho già detto pubblicamente, che non metto in dubbio, né parlerò mai la validità del potere notarile che Eugenio a suo tempo ha firmato. Se lui non si è opposto in giudizio, è vero che in giudizio è valido.
La mia analisi su tutto ciò va al di là dei valori puramente legali.
È vero e ti confermo che non mi sento in lotta con nessuno, e tanto meno per disputare il controllo sull'opera di Eugenio, anche se capisco che altri, (erroneamente secondo penso io), Lo sono. Questa è una cosa che non mi compete.
So che il suo messaggio non è di nessuno, e il tempo è di tutta l'umanità.
Volevo solo esprimerti ciò, Filippo, ti chiedo umilmente di tenerne conto, sperando che il tempo e le circostanze ci permettano di incontrarci in quella frequenza spirituale di comprensione e tolleranza fraterna che ha sempre mantenuto a tutti riuniti sotto un manto, ognuno con le sue Proprie esperienze, ma sempre sotto l'eterna legge del glorioso Padre.
Sinceramente, con tutto il rispetto e sentimento fraterno "
Antonio Pastor L.
Vellisca, ora 3.33, martedì 20 marzo 2012. -

-Non da meno Vito Vitulli.

Vito Vitulli:
FRATELLI, AMICI, HO AVUTO DEI CHIARIMENTI CON FILIPPO BONGIOVANNI, CREDO CHE SIA GIUSTO CHE I FIGLI SPIRITUALI O COLORO CHE SI REPUTANO TALI, DI EUGENIO SIRAGUSA O CHE COMUNQUE PORTANO AVANTI UN LAVORO SPIRITUALE DI QUALSIASI CAMMINO, A P
ROFITTO POSITIVO PER IL PROSSIMO, NON RICADANO NELL' ERRORE DI DISPUTARE E DI LITIGARSI SU CONCETTI SPIRITUALI E SI ADOPERINO PER LA COMUNIONE CRISTICA E IL RISPETTO RECIPROCO TRA DI LORO E CON COLORO CHE SI AVVICINANO ALLA VERITA', OGNUNO PER QUELLO CHE PUO' CON I PROPRI TALENTI. LA MIA LINEA E' STATA SEMPRE QUESTA E LE DISPUTE DI QUESTI GIORNI MI HANNO RESO ANCOR PIU' CONVINTO DI CONTINUARE COSI', IN MANIERA UMILE E RISPETTOSA VERSO TUTTI. CREDO CHE QUESTA SIA ANCHE LA VOLONTA' DEL CIELO. ANCHE SE CI SONO ALCUNI ASPETTI CHE NON SI CONDIVIDE NELL' ALTRO, NEL CAMMINO SPIRITUALE, E' GIUSTO RISPETTARSI, VOLERSI BENE E LASCIARE CHE SIA IL CIELO A GIUDICARCI NEL NOSTRO OPERATO. VI VOGLIO BENE A TUTTI E AUGURO A TUTTI CHE LA LUCE DEL PADRE ILLUMINI I LORO SPIRITI E IL MIO.
Vito Vitulli
Marzo del 2012

Filippo Bongiovanni
Caro Vito,accetto di buon grado questa tua apertura rispettosa verso LA VERITA' UNIVERSALE DONATACI DA EUGENIO, COME GLI ALTRI LIBERAMENTE SI SENTONO CHIAMATI E INVESTITI DI PORTARLA AVANTI, INIZIANDO DALLA MIA FAMIGLIA. Un grande gesto che deve servire, per aiutarci e comportarci ugualmente verso tutto e tutti, affinché non ci siano disuguaglianze, ma profondo senso del dovere attraverso quelle LEGGI UNIVERSALI che contraddistinguono a prescindere del cammino spirituale,L'UOMO...
Possa LA LUCE DI CRISTO-GESU' FIGLIO DI DIO SALVATORE ILLUMINARE I NOSTRI CAMMINI...

L'opera di Eugenio non può essere mescolata o relazionata con "contattisti-contattati"(*) di chiara provenienza "tentatrice", che hanno aspettato la dipartita a miglior vita di Eugenio, per tentare di assumere un ruolo che non esiste...! Noi siamo rimasti tali, e lo siamo fin dal 1976, non abbiamo assunto nessun "nuovo" aspetto, a differenza di questi squallidi "opportunisti" da strapazzo, che hanno fatto i conti senza l'oste. Smascherati in ogni loro intenzione, ancora oggi, cercano disperatamente di attirare su di loro, l'attenzione, con inutili colpi di coda. La nascita ufficiale del Centro Studi Eugenio Siragusa, inoltre mette in evidenza che l'opera di Eugenio, non può essere relazionata neppure con i "fiancheggiatori" di tale metodologia, che rifugiandosi dietro il valore del discernimento, che dicono di conoscere, sono invece peggio degli altri, quando non sanno distinguere neppure un lampione da un limone...Siamo noi che proviamo commiserazione, e pietà cristiana, oltre come abbiamo già detto, il rammarico per questi soggetti, che corrono a difendere "le proprie cose" quando gli vengono "derubate", come disegni, brani musicali, messaggi o le proprie "pseudo rivelazioni-locuzioni interiore", invece di scendere in campo e schierarsi, contro, sia chi sia, coloro che "vendono-comprono", libri dell'opera di Eugenio, organizzano "viaggi religiosi" o da chi semplicemente propone e vuole "rimanere bene con tutti" Infine cosa ancora più grave...fiancheggiando chi o promuove "I contatti con pseudo extraterrestri"non accorgendosi che sottilmente si stanno mettendo in "parallelo" con l'opera di Eugenio, evidenziando di sentirsi poi autorizzati a inviare queste "comunicazioni" ai potenti della Terra.


Antonio Pastor(*) nel suo reale aspetto di BLACK-MEN o stupido mafioso, con gli occhi, lo specchio dell'anima, TAPPATI, cercando di mascherare il suo reale ASPETTO! Niente è per caso! MA NON GLI HANNO "INSEGNATO " nulla questi "extraterrestri" che sono in "contatto" con lui..?

http://www.eugeniosiragusa.it/messaggi/item/i-veri-contattati-e-le-canalizzazioni-lepilogo-psichico-dellumanita
I VERI CONTATTATI E LE “CANALIZZAZIONI”:L’EPILOGO PSICHICO DELL’UMANITÀ

Hoara comunica:
E' inutile che vi affanniate logorando energie a detrimento delle strutture psichiche.
L'esaltazione porta, inevitabilmente, a serie distonie e allo sviluppo del fanatismo, e di turbe al sistema neuro-vegetativo con conseguenze assai deleterie.
La calma e la riflessione sono indispensabili per una reale sintonia con l'ego superiore, e quindi con le dimensioni da cui noi proveniamo.
Noi siamo perfettamente in grado di sondare le vostre strutture ipersensitive e di avere la esatta capacità ricettiva del soggetto che desideriamo contattare. Coloro che non posseggono determinate predisposizione, non potranno in nessun modo sviluppare le capacità visive e uditive che consentono una relazione con noi.
Sono molti che credono di essere in contatto con noi, che ricevono messaggi e comunicazioni varie. Molti di costoro si ingannano o vengono ingannati. I nostri collaboratori terrestri posseggono delle caratteristiche ben precise e sono il frutto di una elaborazione bio-dinamica scaturita da una manipolazione genetica da tempo programmata. Eugenio Siragusa è uno di questi.
Pace.
Hoara
Nicolosi, 2 Novembre 1978.
Eugenio Siragusa

Ore 12:00

                          

http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/search?q=trulli
Attenti ai Disinformatori, che si "servono"di Eugenio Siragusa per propagandare i loro insuccessi..!
http://pesolex.com/it/l-inganno-e-peggiore-del-tradimento/
L’ INGANNO E’ PEGGIORE DEL TRADIMENTO


-Ecco da quale pulpito viene la predica e chi sono i BUGIARDI:

Come potete vedere sono alcune delle collaborazioni in ordine cronologico dei fratelli Vitulli, dopo la separazione di Eugenio e Filippo da Giorgio Bongiovanni e da Lice Moreno. Infine l'associazione Saras con le "sue" collaborazioni nella rivista "Ufo la visita extraterestre" editata dal movimento di Giorgio Bongiovanni nell'anno 2000-2001 sempre dopo la separazione di Eugenio e Filippo...da Giorgio



Un quadro di Vito Vitulli dalla Rivista "Terzo Millennio" editata dal movimento di Giorgio Bongiovanni fine anni "90 inizio 2000. Dopo l'avvenuta separazione di Eugenio e Filippo da Giorgio Bongiovanni

Lice Moreno, distaccatosi da Eugenio Siragusa nel 1986 "promuove" i suoi video oggi utilizzando la musica di Giuseppe Vitulli.  
Asociacion Adonai e Lice Moreno

                  La presenza dell'associazione"Saras" nella rivista Ufo la visita extraterrestre n°1

         La copertina della rivista che ha ospitato le collaborazioni di "Saras" dell'anno 2001                                                                             
               La presenza dell'associazione"Saras" nella rivista Ufo la visita extraterrestre n°2


HO SCRITTO IL 31 GENNAIO 1986:
LE PROVE NON SARANNO ESENTI PER NESSUNO.
LE PROVE SERVONO A MISURARE L’INTEGRITÀ E LA CAPACITÀ DELL’INCORRUTTIBILITÀ. LA QUALITÀ NASCE E CRESCE ATTRAVERSO UNA SERIE DI TEST BEN PRECISI E MIRANTI A SCANDAGLIARE IL PROFONDO DEL NOSTRO IO.
È IMPOSSIBILE NASCONDERE, MIMETIZZARE IL POTENZIALE NEGATIVO CHE SI DESIDERA, COSCIAMENTE O INCOSCIAMENTE, NASCONDERE. È INEVITABILE IL RIGETTO ATTRAVERSO METODOLOGIE INSOSPETTABILI, TRAMITE PROVE CAPACI DI ACCELERARE LA RIVELAZIONE DELLE ANOMALIE NASCOSTE.
LA QUALITÀ DESIDERATA EMERGE TRAMITE UNA COSCIENTE PREDISPOSIZIONE NON PRIVA DI PROVE E CONTROPROVE, CHE SPOGLIANO LA QUALITÀ DALLE BLASFEME E DELETERIE INFLUENZE DELLA QUANTITÀ AVVIZZITA DALLE PIÙ ABERRANTI NEFANDEZZE FISICHE, PSICHICHE E SPIRITUALI.
LE PROVE SERVONO A PRESERVARE IL DIRITTO DELLA SCELTA, LA LIBERTÀ DI VOLERSI CONSERVARE INCORRUTTIBILE ED IDONEO AD ENTRARE NELLA SFERA DI UNA SUPERIORE DIMENSIONE.
CHI NON SI PREDISPONE AL SUPERAMENTO DEI TEST PROGRAMMATI, NON POTRÀ MAI ASPIRARE AD ESSERE IDONEO AL CONTATTO CON LE SUPERIORI FREQUENZE; NON LE SOPPORTEREBBE, LE RIGETTEREBBE.
LA SELEZIONE AVVIENE COSÌ, VAGLIANDO SCRUPOLOSAMENTE I PALESI E I NASCOSTI ISTINTI EMOTIVI DI CHI ASPIRA AD ENTRARE NELLE NUOVE FRONTIERE DIMENSIONALI.
NON C’È DA STUPIRSI NÉ DA MERAVIGLIARSI SE MOLTI SARANNO COSTRETTI A LASCIARE LE MANI DALL’ ARATRO O A VOLTARSI INDIETRO. LA CARNE È DEBOLE E LE DISSUASIONI SONO TANTE E SOTTILI.

UN AMICO DELL’UOMO
Eugenio Siragusa

-Eugenio sempre più chiaro per Volere Celeste:

Non pensate di poter sfuggire alla legge di causa-effetto. Non vi illudete di potervi liberare dal guardiano che sorveglia il vostro karma: non vi illudete.
"Ciò che seminate, raccoglierete”
Ciò che raccoglierete istruirà il destino del vostro domani, quello che farete agli altri, un domani gli altri lo faranno a voi: di questo siatene certi...!
Non pensate di poter sfuggire a questa legge. No..!
Pensate e meditate. Sarete voi i giudici delle vostre azioni; sarete voi che sceglierete le prove per purgare le vostre colpe. Non tutti coloro che patiscono tribolazioni patiscono per caso: "il caso non esiste!" Sappiatelo!
Chi uccide non può essere non ucciso; chi ruba non può non essere derubato e chi odia non può non essere odiato. Una vita vissuta giustamente non può non avere il premio della felicità e della pace da dio.
Se lavorerai per gli altri, un domani gli altri lavoreranno per te e se solleverai gli altri, è inevitabile che un domani tu venga sollevato. È legge di causa-effetto. È la giustizia di Dio.
Un servo di dio
Nicolosi, 21 Dicembre 1977
Ore 11:40

                                                                                                    Per il Centro Studi Eugenio Siragusa
                                                                                                        Il Testimone dell'Eterno Presente                                                                                                                                                                                                                                                                                                        Filippo Bongiovanni

1 comentario:

  1. https://www.facebook.com/filippo.bongiovanni.3/posts/1098930860172076?pnref=story
    Sull'attività di Saras con l'opera di Eugenio

    ResponderEliminar