domingo, 29 de julio de 2012

Le Profezie di Bejamin Solari Parravicini e le Olimpiadi di Londra 2012

Giuseppe Galatone ci ha segnalato un interessante video prodotto dai nostri amici fraterni di Seven Radio.
Grande Genio Argentino. Eugenio mi ha parlato di lui , una volta.

In occasione di rivelazioni che presto avrebbero sconvolto, quando fu, le nazioni del mondo. Il suo discepolo prediletto, Don Pedro Romaniuk, l'ho conosciuto in due diversi occasioni. Ne riparleremo...
Abbraccio Giuseppe...






 Per vostra conoscenza...IMPORTANTE...
Nei nostri colloqui quotidiani,e tra una direttiva e l'altra, con Eugenio si parlava di tutta l'operatività che coinvolgevano altri operatori e programmati per la salvezza dell'umanità. Tra questi, in due occasioni, mi parlò del Grande Iniziato Argentino Parravicini. Mi disse che sarebbe venuto fuori, un giorno non molto lontano,delle "psicografie" particolarmente legate all'Apocalisse...(continua) 

http://eugeniosiragusa.forumitalian.com/t1322-benjamin-solari-parravicini-ed-eugenio-siragusa...


Benjamin Solari Parravicini ed Eugenio Siragusa





PERCHÈ MI CHIAMANO “PAPÀ”


Ho aspettato che esplicitamente me lo chiedessero, perché e come è nato il sopranome ad Eugenio di "Papà". Infatti è stata l' ultima sua foto in posa riflessiva, che ho voluto condividere con tutti, prelevata dalla pagina di F.B. dedicata alla sua opera, che  ha motivato qualcuno di voi particolarmente a chiedermelo.


                                       
                                                                            Eugenio

Molti sanno, che la data della mia conoscenza è avvenuta con Lui, nel 1976. Allora da poco, da qualche anno, nascevano le varie sezioni, delegazioni del Centro Studi Fratellanza Cosmica.
Esisteva da poco anche quella di Gaggi, in provincia di Messina. I suoi componenti erano: Salvatore Ferrara, Tino Favazza, Rosario Pavone, Salvatore Campagna, Aldo Manigrasso, Salvatore Garufi, Domenico Pavone(Chiamato con il vezzeggiativo..."BuBu') Angelo Aliberti, Filippo Bongiovanni, Giorgio Bongiovanni e poco lontano a Taormina  Eugenio Veroux, e poco lontano vicino Messina Salvatore Stringelli (chiamato con il vezzeggiativo di Totuccio).
Fu per una necessità interiore, che quando ci comunicavamo le varie di Eugenio, non sempre si poteva stare insieme, ci dicevamo..."Sai Papà ha detto"...Ebbene, un  giorno trovandoci tutti insieme, uniti da un sentimento comune e di forte intensità, avevamo intuito quello che per noi era di grande importanza e auto realizzazione. Non tardammo nulla, e lo stesso giorno, lo comunicammo personalmente ad Eugenio.
Prima fu circoscritta, poi il tempo fece il resto e così si andò avanti che Eugenio felicissimo diramò, quanto quei ragazzi, in un piccolo paese, avevano realizzato e fatto proprio.
Da allora fece il giro del mondo, e tutti chiamavano , grandi e piccoli, chi lo sentiva, Eugenio con il nome"Papà".
Per il resto non chiedetemi più nulla perché ho iniziato a piangere.   


                                                         
                                                                La sede del ex C.S.F.C. a Gaggi (Me) nel 1976.


                                                       HO SCRITTO IL GIORNO 9 NOVEMBRE 1982:

VI SPIEGO PERCHÈ MI CHIAMANO “PAPÀ”

MI CHIAMANO PAPÀ PERCHÉ LI AMO TENERISSIMAMENTE, PERCHÈ MI PREOCCUPO DELLA LORO SALVEZZA MATERIALE E SPIRITUALE, PERCHÈ LI GUIDO E LI SORREGGO PRESERVANDOLI DALLE TENTAZIONI E DA QUANTO POTREBBE TURBARE I LORO CUORI E LE LORO ANIME.
MI CHIAMANO COSÌ PERCHÈ IL MIO AMORE È CORRISPOSTO, PIENAMENTE SENTITO ALLA RADICE DEL LORO SEME. SONO STATI RISVEGLIATI E MI SONO STATI AFFIDATI AFFINCHÈ RIMANGANO INTEGRI, AMANTI DELLA GIUSTIZIA, DELLA PACE E DELL’AMORE FRATERNO UNIVERSALE.
SPIRITUALMENTE SONO UN LORO PADRE, UN LORO FRATELLO, UN LORO AMICO. NON VI È COSA PIÙ BELLA DI QUANTO CI UNISCE E CI ILLUMINA PER ESSERE UNA SOLA COSA, UN SOLO RESPIRO, UN SOLO BATTITO DI CUORE. È QUESTA L’UMANITÀ CHE ALITA INTORNO A NOI TUTTI, EREDI DI UN MONDO MIGLIORE.
CI SENTIAMO PADRI E FIGLI, FIGLI E PADRI.
È MERAVIGLIOSO!

Eugenio Siragusa.

POR QUÉ ME LLAMAN “PAPÀ”


He esperado que explícitamente me lo preguntasen, sobre como nació el sobre nombre de Eugenio  "Papá".  Ciertamente, es  la  ultima foto suya en pose reflexiva, que he querido compartir con todos,  tomada de la página de Factbook dedicada a su obra, que  ha motivado que algunos de vosotros particularmente a preguntármelo

                                                                            
Eugenio

Muchos saben, que fue en la fecha en que lo conocí, en 1976. Entonces hacía poco, desde hace algunos años, nacían las varias sesiones, delegaciones del  Centro de Estudios Fraternidad Cósmica.
Existía desde hacía poco también aquella de Gaggi, en la provincia de Messina. y sus miembros eran: Salvatore Ferrara, Tino Favazza,  Rosario Pavone, Salvatore Campagna, Aldo Manigrasso, Salvatore Garufi, Domenico Pavone (llamado con el diminutivo..."BuBu') Filippo Bongiovanni, Giorgio Bongiovanni y a poca distancia en Taormina, Eugenio Veroux.

Fue por una necesidad interior, que cuando nos comunicábamos cosas de Eugenio, no siempre se podía estar juntos, decíamos..."Sabes Papá dice"...Y bien, un  día estando todos juntos, unidos por un sentimiento común de fuerte intensidad, habíamos intuido aquello que para nosotros era de gran importancia y auto realización. No tardamos nada, y el mismo día, lo comunicamos personalmente a Eugenio.
Primero fue circunscripto, después el tiempo hizo el resto y así siguió adelante que Eugenio, felicísimo declaró, cuanto aquellos jóvenes, en un  pequeño país, habían realizado y hecho propio.

Desde entonces daría la vuelta al mundo, y todos llamaríamos, grandes y pequeños, quien lo sentía, a Eugenio con el nombre "Papà".
Por el resto no me pregunten más  porque he comenzado a llorar.   


                                                             
  La sede del ex C.S.F.C. en Gaggi (Me) en 1976.


                                                       HE ESCRITO EL DIA 9 DE NOVEMBRE 1982:

OS EXPLICO POR QUÉ ME LLAMAN “PAPÀ”

ME LLAMAN PAPÀ PORQUE LOS AMO TIERNISIMAMENTE, PORQUE ME PREOCUPO DE SU SALVACIÓN MATERIAL Y ESPIRITUAL, PORQUE LOS GUIO Y LOS ALIENTO PRESERVANDOLOS DE LAS TENTACIONES Y DE CUANTO PODRÍA TURBAR SUS CORAZONES Y SUS ALMAS.

ME LLAMAN ASÌ PORQUE MI AMOR ES CORRESPONDIDO, PLENAMENTE SENTIDO EN LA RAIZ DE SUS SEMILLAS. HAN SIDO DESPERTADOS Y ME HAN SIDO CONFIADOS AFIN DE QUE PERMANEZCAN INTEGROS, AMANTES DE LA JUSTICIA, DE LA PAZ Y DEL AMOR FRATERNO UNIVERSAL.

ESPIRITUALMENTE SOY COMO SU PADRE, SU HERMANO, SU AMIGO. NO HAY COSA MÁS BELLA QUE CUANTO NOS UNE Y NOS ILUMINA PARA SER UNA SOLA COSA, UN SOLO RESPIRO, UN SOLO LATIDO DE CORAZON. ES ESTA LA HUMANIDAD QUE RESPIRA EN TORNO A  TODOS NOSOTROS, HEREDEROS DE UN MUNDO MEJOR.
NOS SENTIMOS PADRES E HIJOS, HIJOS Y PADRES.
ES MARAVILLOSO!

Eugenio Siragusa.

OLIMPIADI IRONIA DELLA SORTE


Ostentiamo ed esaltiamo la pace in mezzo alle guerre
Londra XXX olimpiadi del 2012

Londra in stato di Guerra

Si sono aperti i giochi delle olimpiadi, più o meno 200 paesi partecipano in segno di pace e concordia dei tra i popoli.
Tanti giovani animati dalla fraterna e gaia speranza di poter continuare a vivere così, volendosi bene.
Quanti invece, nello stesso momento, languiscono nei ghetti, nelle carceri, o muoiono falciati dalle barbariche violenze di guerre fratricide.


Si sta perpetrando un'ennesimo genocidio, in Siria, e così come ci sono decine di guerre e sopprusi di ogni genere nel mondo. Che senso hanno questi giochi..!? Che dovrebbero avere come finalità quello di affratellare i popoli di tutto il momdo..!?
L'ennesimo atto di ipocrisia, di avere paura di andare contro corrente, contro un sistema che giustifica tutto, in nome della tanto decantata civiltà del benessere e della democrazia divenuta  da parecchio tempo licenziosa, pronta con le più grandi contraddizioni a macchiarsi di infamie.
Eugenio in una circostanza analoga, si espresse, di come le grandi potenze spesso cadano in contraddizione, strumentalizzando le circostanze attraverso gli uomini.

Tutti siamo impotenti...!? No...!! No...!! No...!! La mia famiglia ed io, NON VEDREMO LE OLIMPIADI...!! Facciamolo in molti, così si renderanno conto dell'enorme calo dell' AUDIENCE, e di come pacificamente il popolo, quello amante degli alti valori di Giustizia – Pace-Amore, si ritrova unito in forza e corenza...!!


                                         
                                 Londra XXX olimpiadi del 2012


Apollo Soyuz” :

Nello spazio si stringono le mani, sulla Terra si danno i pugni sugli occhi.
Se gli uomini potessero esprimere quello che realmente sentono nel profondo dei loro cuori, non sarebbero soltanto gli astronauti ad abbracciarsi e a stringersi le mani,con reale e fraterna benevolenza, ma tutti.
Quando gli astronauti rientreranno sulla Terra, sarà difficile riconciliare la vita, perchè non potranno esprimere gli istinti della propria libertà e dell'amore fraterno.
Allora saranno costretti a chiudere i pugni e a lanciarseli negli occhi questi terrestri…

Eugenio Siragusa
Nicolosi , Febbraio 1987


Leggo, osservo, e chiarisco



Ho promesso e come sempre, quando mi si pone in evidenza, una certa speculazione, 
il dovere di chiarire e porlo a conoscenza di tutti, è da parte mia d'obbligo.

Sull'uomo e l'Ego-Sum


Non è la prima volta che sottolineo di fonte non propria, ma di Eugenio, le cristalline rivelazioni,
messaggi o concetti, riportati da parte di Giorgio Bongiovanni, posti come suoi, e anche su certe anticipazioni, fatte sempre da Eugenio a tempo debito e poi compiutesi.In questo caso i concetti sopra riportati, attraverso il link, dove potete accderre, costruito su determinati pensieri sulla natura dell'uomo, che sono stati esposti in conferenze, o annunciati con da veri e propri messaggi, ricevuti DALLE POTENZE CELESTI da Eugenio, fanno parte di quelle cose che LUI stesso disse, almeno 30 anni addietro. Non si tratta di un vero e proprio messaggio recopilato in toto, e anche la data risale ad altrettanto parecchio tempo fa, e anche se alla fine, Giorgio,  fa riferimento ad Eugenio a modo  proprio, ci sono come ho detto, vari pezzi combinati, ed esposti come propri in un unico messaggio, un unico trattato. Non cita la provenienza delle conoscenze ricevute, facendole passare per proprie conoscenze. Ho fatto pervenire attraverso una mail, il grave episodio, e l'esposizione dei fatti. Anche in un' altra occasione, potete vederlo sempre attraverso questo link, ho denunciato questi atti di speculazione.

          
                  Eugenio, il vero Faro delle Conoscenza

Riconoscimenti e chiarimenti per Eugenio del 11 Gennaio 2012

Come sempre invito inizialmente a passare dalla prudenza poi alla determinazione.,
Di saper tenere sempre vivo ed alto il concetto del discernimento, verso chi presenta quello che non è di sua proprietà, seppur veritieri i testi. Invito tutti a farlo, ed inoltre a segnalare, se anche c'è la timidezza che assale, o qualcos' altro nel non farlo personalmente, di segnalarmelo, LO FARO' IO.

Filippo Bongiovanni

jueves, 26 de julio de 2012

Non noi, ma il messaggio che portiamo conta.


                                  A TUTTI GLI AMICI STUDIOSI E SIMPATIZZANTI

Riporto quanto qualche giono adietro ebbi a dire, attraverso le nostre pagine, per poi ricollegarmi.

Cari amici...sarò breve e conciso...Mi perdoneranno tutti coloro che momentaneamente non stiamo aggiungendo ai gruppi, stiamo attuando così da qualche giorno, per poter dare un assetto più operativo alla pagina per il servizio che vogliamo offrire, quindi sarò certo di contare sulla vostra comprensione.

Per l'altro tema, Giorgio Bongiovanni o altri, pregherei tutti coloro che vogliono chiarire certe posizioni, fuori i temi di studio di cui è nato questo questo luogo, di poterlo fare cortesemente nelle loro bacheche. Filippo Bongiovanni e Solexmal attraverso le proprie pagine e altre sedi appropriate, si sono espressi in merito e hanno fatto conoscere pubblicamente le loro posizioni assunte.
Chiunque può seguire chi vuole, ci mancherebbe pure, e lo può fare anche partecipando qui da noi, però non possiamo per coerenza, ospitare dialoghi di come bisogna definirsi,conoscendo già le nostre posizioni.
Anticipo , che a proposito di questo libro che citate,"LO STIMMATIZZATO GIORGIO BONGIOVANNI E IL SUO PROFETISMO" e che sta facendo tanto discutere, mi esprimerò in merito quando si parla della figura di Eugenio Siragusa e la mia.
Il tema ricordo qui dentro è EUGENIO SIRAGUSA...


Infatti, da qualche giorno dopo quella breve parentisi, abbiamo aperto accogliendo e proposto a tutti, coloro che hanno fatto richiesta, o anche per nostra iniziativa, di aderire alle nostre pagine, e seguire o proporre i temi che a noi stanno a cuore.
Anticipo ancora una volta, che tra non molto sarà pubblico EUGENIO SIRAGUSA: IL CONTATTATO, nella seconda edizione rivista ed ampliata, in italiano e spagnolo. Come sempre GRATUITO. Coglieremo l'occasione per rispondere, su quanto l'ormai noto Gesuita Don Colonna, nel suo libro che tratta l'opera di Giorgio Bongiovanni, ha messo in dubbio, opera e scritti, particolarmente rifacendosi AL CONTATTATO e sopratutto ad Eugenio Siragusa. Questo sarà il primo di una serie altri testi, come ho anticipato altre volte, che saranno di vostra conoscenza...GRATUITAMENTE...
Da tempo credo sappiate, che potete, per ora solo in spagnolo, ascoltare la nostra radio libera, che trasmette gli ultimi interventi, http://solex-mal.playtheradio.com/ COME SEMPRE TUTTO GRATUITAMENTE, che fanno giungere ove più lontano possibile, il messaggio di Eugenio. Di prossima programmazione, ci saranno trasmissioni anche in Italiano, ed altro ancora. Abbimo riattivato la sezione traduzione in inglese, grazie al supporto di altre preziose anime, che hanno affiancato i nostri responsabili. Abbiamo predisposto, e stiamo per realizzare, contiamo di farlo nel più breve tempo possibile, dei collaboratori che faranno in modo di tenere in considerazione, con più solerzia, tutti i vostri quesiti e domande, e questo per la impegnativa quantità di E-Mail che ci sopragiunge, e rispondere quanto prima possibile. 
Molto importante portarvi a conoscenza dei contatti, che spero si potranno concretizzare, e quanto prima possibile realizzarsi, per gli inteventi che siamo stati chiamati a rispondere. Da qui,dall'Italia, dove risiedono nonstri amici studiosi, stanno programmando incontri,e condivisioni radio televisivi.
Dall'estero si parla nuovamente di Radio Nacional de Espana, La Cadena Ser Radio Televisiva spagnola, di cui il conduttore dei programmi, mi lega una certa amicizia,di altri giornalisti, conduttori, che mi hanno nuovamente ricontattato, che ci conoscevamo, fin dai tempi dell'Associazione Adonay. Incontri con altri studiosi amici e simpatizzanti che sanno da tempo,particolarmente J.J.Benitez, che Eugenio è l'unico incontrasto e vero CONTATTATO insieme a pochi altri. 
Anche le terre Sud-Americane, e i loro mezzi di comunicazione, con alcuni esponenti, di altrettanto governi, stanno preparando, ma aspettiamo, eventi e mia disponibilità, per incontri costruttivi e programmi.Sarete ovviamente informati, gradatamente l'evolversi di ogni cosa. L'uomo propone, Dio dispone. Diamo tutta la disponibilità che ciò avvenga. Dio farà il resto...
Il nostro grande impegno, è quello che la parola del nostro grande Padre Spirituale Eugenio, possa giungere all'uomo, ancora una volta , e particolarmente in questo tempo, il suo cuore e creare quella reazione interiore, di risveglio psico-fisico-spirituale, indipendentemente dal ceto, religione, colore politico,attività, razza.

                                                
                                  
                                                   Tempo fa, portai a conoscenza:

Siamo solo dei testimoni, degli interpreti di un discorso non nostro, ma affidato alla solerzia ed alla buona volontà di coloro che hanno sete di Verità, di Amore e di Giustizia.
Anche se ci sforziamo di essere sempre coerenti con i valori ai quali facciamo riferimento, siamo coscienti di essere fallibili. Sappiamo che “nessun giusto è sulla Terra!”
Ciò non ci esime certo dalle nostre quotidiane responsabilità, o dal ricercare una sempre miglior perfezione, un sempre più alto e degno destino.
Per tale verità non ci sentiamo di essere eletti, ed invitiamo tutti coloro che si avvicinano al discorso Cristico,che portiamo a Testimonianza ricevuto da Eugenio Siragusa, di fare affidamento solo ad esso, esclusivamente ad esso.
Gli uomini, si sa, amano spesso criticare e giudicare più il messaggero, il portavoce, il traduttore più che non quella verità e quella volontà più grandi e più giuste di qualsiasi uomo della Terra.
Molti sono venuti e si sono allontanati per non aver accolto totalmente il senso e la logica di quanto era stato proposto alla loro personale indagine, alla loro personale coscienza. Noi non ci stupiamo che questo sia potuto accadere. Anche se domani faremo sempre più attenzione e vigilanza verso i nostri comportamenti, non ci sentiamo di essere teneri con quanti abbandonano le mani dall'aratro solo per un calcolo critico e, qualche volta, anche ingiustificato e malevolo.
Non noi, ma il messaggio che portiamo conta.
Al di là di ogni umana considerazione, o di ogni pensiero critico e personale. Soltanto con questi presupposti si può realmente convivere con la verità per essere liberi, ma uniti e fortificati dalla sua luce e dalla sua fiamma.
Soltanto con queste premesse si può vivere, in comunione di spiriti e di intenti, per servire il prossimo e la verità del tempo di tutti i tempi.

                                     PERCHE' CI SENTIAMO RISVEGLIATI.

CI SENTIAMO RISVEGLIATI DA QUESTA GRANDE VERITA' PERCHE' GUIDATI, SORRETTI ED ISPIRATI DA COLORO CHE DA SEMPRE TUTELANO IL NOSTRO CAMMINO EVOLUTIVO

I Maestri che governano i nostri passi sono gli stessi Maestri che nel passato guidarono altri “impopolari” personaggi.
La storia è maestra di vita e di verità e può anche ripetersi se da essa non è scaturito alcun insegnamento, alcuna pratica autorealizzativa.
Non vi è alcun merito nell'aver intrapreso la scoperta di questa grande verità che è lo scopo della nostra esistenza. L'aver aperto gli occhi e l'essere riusciti a vedere ciò che prima ci era nascosto non ci appartiene, ma appartiene alla volontà ed alla benignità di questi Maestri, non di questo mondo, che amabilmente ci hanno donato la Grazia del Loro Fraterno e Divino Ammaestramento, che Eugenio ci ha fatto conoscere, e a cui ci ha fatto avvicinare.
Ci sentiamo umili e miseri dinanzi a tanto amore, a tanta generosa offerta e sappiamo che mai e poi mai avremmo potuto desiderare un bene più alto.
Ciò che può contraddistinguerci è solo la consapevolezza di essere nulla al loro confronto e di non meritare alcuna elettività per il servizio che ci hanno voluto affidare per mezzo di Eugenio.
Sappiamo inoltre che la testimonianza, senza falsa modestia, a cui sentiamo appartenerci, è il frutto di meditate ricerche, di lunghe riflessioni e di faticose sperimentazioni.
Nulla di magico o di trascendentale. Solo il desiderio di conoscere sempre meglio, e di meglio interpretare ciò che la vita, quotidianamente, sottopone al vaglio della nostra intelligenza.
Ciò che oggi avviene, di apocalittico e di funesto, era già stato previsto ed Annunciato dal più competente degli uomini: Eugenio Siragusa.
E' vero: pochi uomini sono disposti a credergli, ma è altresì vero che ciò avviene a causa dell'abissale ignoranza che alberga in un sempre crescente numero di persone. Difficile, se non impossibile, far progredire sul piano etico, morale e spirituale l'attuale generazione. Ma forse è ancora più arduo aprire le menti e il cuore a questa grande verità di cui ci sentiamo anche discepoli.
Purtroppo dobbiamo ribadirlo e con fermezza: nessuna possibilità di salvezza per il genere umano se non interverrà “qualcosa” a scuotere le fondamenta e le strutture di questa umanità cieca, sorda ed ostile alla Verità ed alla Giustizia.
Io sono nato anche in questo tempo, e mi sento libero di essere come un milite dell' Universo, per dirvi, testimoniarvi, dimostrarvi, che non dovete andare lontano, ne cercare altrove chi è stato IL Designato del Cristo:..Così leggiamo nei vangeli la SUA disposizione..."Io voglio che lui resti finché io non ritorni..”.
Ed io dico oggi, in questo tempo, che questo è il SUO NOME :EUGENIO SIRAGUSA.
E' in gioco il destino, la salveza di tutto il genere umano.
Parliamo non del mistero più grande dell'umanità, perché per noi non lo è, come non lo è stato in passato, ma si tratta in chiave moderna, adattata ai tempi, della presenza attiva e costante degli Angeli ieri,di biblica memoria, della Presenza Celeste degli Extraterrestri oggi.
Testimoniare che Cristo-Gesu', oggi più che mai è sulle ali di questo tempo, è divenuto prioritario,che si trova già sulla terra in incognita, è prossima la sua seconda venuta, una realtà, e pronto per manifestarsi con Potenza e Gloria sulle nubi del cielo, è solo questione di tempo.

                                            
                                                    

      NON DESIDERIAMO ESSERE CONFUSI CON GLI ALIENATI E 

      I PROFITTATORI


Non abbiamo alcun interesse da salvaguardare, né privilegi da difendere. Il nostro è un discorso completamente gratuito che non mira a fare adepti o proseliti. Non siamo una chiesa, né un gruppo, né un associazione.
Siamo liberi e desideriamo esserlo pienamente anche nel servizio di quanti hanno desiderio di approfondire i temi di un argomento tanto affascinante , ma anche tanto impegnativo nei risvolti etici, morali e spirituali.
Qualcuno, tendenzioso o male informato, ci vuole dipingere per ciò che non siamo. L'offerta di quanto viene divulgato è sincera e non sottintende alcuna mira o strategia nascosta. Come più volte abbiamo detto, non siamo interessati a promuovere nuove religioni o nuove filosofie. Il nostro discorso poggia sulla verità espressa dal Grande Genio Solare Cristo Gesù e ne rinverdisce l'autenticità e la parola.
Egli ebbe ad affermare molte cose che oggi vanno interpretate alla luce di una nuova e più grandiosa rivelazione che riguarda la presenza sul nostro pianeta dei “Suoi Messaggeri” sui loro “carri di fuoco”.
Molti amano confonderci con gli ufologi o con qualche meschino e alienato personaggio che sfrutta la dabbenaggine del prossimo per riempire le proprie tasche di pesanti soldoni.
Noi lo ribadiamo di non essere interessati al proselitismo, né alla pratica di convincimento che è di tutte le organizzazioni sia esse politiche, religiose, economiche etc...
Offriamo e non imponiamo al nostro prossimo il frutto delle nostre personali ricerche, ma non vogliamo in alcun modo convincere nessuno. Crediamo che gli eventi maturati sino ad oggi siano l'avvallo più serio e irreplicabile del discorso che ci è stato offerto; il resto non conta. Se abbiamo e ci siamo predisposti e proposti per gli altri è perchè crediamo sia giunto il momento di far prevalere il buon senso e la migliore predisposizione nei riguardi della vita di questo pianeta.
Crediamo sia giunto il momento che ogni uomo di buona volontà si armi di coraggio per andare contro corrente nel rivendicare a buon diritto Giustizia-Pace-Aamore per ogni uomo della Terra.
Le ore apocalittiche che stiamo vivendo impongono una seria e responsabile meditazione ad ogni uomo di questo pianeta ormai irrimediabilmente condannato da una pratica irresponsabile ed incosciente.
Rimane pochissimo tempo perchè i tempi profetizzati abbiano pieno e definitivo adempimento. Gli ufologi e gli scriteriati profittatori dell'argomento hanno altro da fare e da dire che non denunciare i mali di questa epoca e chiarire gli eventi ormai in via di attuazione.
                                      
                                            LO RIBADIAMO : NON SIAMO RELIGIOSI

Non siamo religiosi, anche se non ci sfugge la sacralità della vita, né la consapevolezza di essere parte integrante del desiderio cosmico e dell'eternità.
No. Non siamo religiosi, ma amiamo e veneriamo la vita quale dono espressivo di una Volontà che compenetra tutte le cose e le predestina alla gloria ed alla coscienza onnicreativa.
Non siamo religiosi, anche se siamo coscienti di essere strumenti dell'idea creante e delle Sue inderogabili esigenze.
Noi non amiamo le religioni istituzionalizzate che dividono gli uomini e li rendono intolleranti gli uni verso gli altri.
Non concepiamo l'appropriazione indebita di quanti hanno voluto trasformare le Verità universali facendone occasione di mercimonio, di profitto temporale e di potere.
No. Noi non accettiamo l'abuso di quella genia che ha voluto mutare il discorso dei Geni universali infarcendolo di dogmi e di riti, di ricchezze e di commercio.
No.Noi non accettiamo il bigottismo, l'ipocrisia, la tiepidezza e l'apatia di quanti ancora oggi conservano la convinzione di poter impunemente tradire il senso autentico ed irreplicabile delle verità rivelate.
No. Noi non frequentiamo le case di un culto senza opere e senza attitudine di dignità morale e spirituale.
No. Non ci accampiamo nei templi costruiti e voluti da coloro che da sempre hanno contribuito alla perdizione dell'uomo e alle sue disgrazie.
No. Non siamo con i colpevoli di genocidi, di guerre sante, di benedizioni sacrileghe.
Non siamo con coloro che impediscono la vera liberazione dell'uomo e la sua redenzione.
No. Noi non siamo religiosi, eppure pochi come noi parlano di verità e sanno battersi contro l'ingiustizia e il male imperante in questo mondo.
La nostra religione non è fatta di solo preghiere, ma è seguita da opere, non di ipocrisie, ma è attiva e solerte e di incorruttibile obbedienza ai dettami morali, etici e spirituali di Colui che disse: “IO SONO LA VIA, LA VERITA' E LA VITA”.
No.Non siamo religiosi, eppure siamo certi di essere figli del Sole e della Sua luce. Non siamo religiosi, ma ci sentiamo uniti e affratellati a tutte le creature della terra e del cosmo.
No. Non siamo religiosi perché per gli abitanti di questo pianeta la religiosità è divenuta una statua di pietra, un comodo paravento per poter continuare a perseverare nell'errore, un ipocrito vivere fatto di tradimenti e di ostilità verso il Creatore e le Sue Leggi.
No. Non siamo religiosi poiché la nostra vera libertà, autentica sete di giustizia, nobiltà d'animo, è coerente ed indefettibile nell' osservanza dei valori universali portati sulla terra dai grandi geni universali per un disegno di redenzione e di rinascita.
La vera religione è quella che rende l'uomo un Dio in Dio, un collaboratore responsabile e cosciente del disegno cosmico, l'interprete ideale del potere deificante, l'eterna espressione dello Spirito e del Suo santissimo Volere.
                                                            
                       
                                                   
                                                   La Legge di Causa ed Effetto presente nell'Universo 

                                                           
                                                               SCANDALO PERCHE'

Perchè scandalizzarsi, se testimoniamo l'annuncio fatto a suo tempo, che esiste una punizione, un castigo che penalizza ogni azione non in sintonia con la Legge affidataci dai Sommi Artefici della vita universale?
Perchè scandalizzarsi se la storia è ricca di eventi che testimoniano l'infallibilità della legge di causa-effetto?
Sembra che l'uomo di questo pianeta voglia ad ogni costo sentirsi libero di poter fare e disfare a suo piacimento senza avere l'impegno di rendere conto delle sue azioni a chi ha il potere di vita e di morte su di lui. L'umana specie di questo pianeta è sempre più recalcitrante a sopportare i termini di una verità che dovrebbe renderla più saggia, cosciente e responsabile. L'uomo, nolente o volente, è obbligato ad assecondare l'esigenza della Causa Cosmica e della sua reale identità spirituale; è destinato a subire gli effetti del suo operare così in antitesi con quelle che devono essere le prerogative di una comunità consapevole dei propri diritti, ma anche dei propri doveri verso le necessità evolutive di tutte le cose operanti nel creato. Sfuggire a questa irreplicabile verità significa destinarsi a un esistenza licenziosa e priva di luce spirituale e di responsabilità. Significa non aver compreso il significato della propria nascita e del proprio eterno divenire. Significa condannarsi a subire gli effetti di una abissale ignoranza che promette solo dolori, morti ed apocalittici presagi. Se parliamo e testimoniamo che esiste punizione e un castigo è per suscitare nell'uomo il timore di Dio e la consapevolezza verso la legge Causa-effetto.

IL testimone , il discepolo, il messaggero.
Il testimone di questo tempo apocalittico
e del Padre Glorioso entrambi assetati di giustizia.
filppo bongiovanni



miércoles, 25 de julio de 2012

Con Cristo o contro Cristo

Eugenio, in tutte le  sue conferenza pubbliche o private, a cui sono stato presente, sovente gli veniva chiesto sul dualismo tra il bene e il male.
Così amava rispondere:
 


È tempo di scelta
È tempo di scelta: "O con Cristo, o contro Cristo". O con le forze dell'Amore, della Giustizia e della Pace Universale, o con le forze dell'odio, dell'ingiustizia e della guerra.
Non esiste una via di mezzo e non esistono compromessi in questa lotta.
È tempo di scelta: o con il Bene, o con il male; o con la Luce, o con le tenebre.
È in corso una Grande Battaglia che non potete vedere, ma sentirne solo gli effetti.
La materia folle e distruttiva, rivestita di Sodomitica e bellicosa violenza, si è rivelata forza diabolica e anticristica.
La perversa sapienza, che cresce e pasce morte, è divenuta padrona di uomini e di cose corruttibili.
È tempo di scelta: le vibrazioni benefiche e quelle malefiche si scontrano violentemente. Chi sarà con Cristo e per Cristo nulla avrà da temere, perché è vero che la Luce Vivificante e Santificante sarà la sua Fortezza.
È tempo di scelta.

Il Consolatore.
Nicolosi, 19 Giugno 1978 ore 10,20


Se siamo in tempo di scelte, si deve essere coerenti, quindi predicare bene e razzolare male a che e chi giova..!? Chi dovrebbe richiamare al timore  verso Dio..!!? I tutori in questa terra, del bene universale degli uomini, coloro che si definiscono ministri di tali beni...quindi chi transige dovrebbe essere scomunicato...!!??   

Leggiamo, di appena qualche tempo addietro...!! Cosa è cambiato..!!? 

http://www.vatican.va/holy_father/benedict_xvi/messages/peace/documents/hf_ben-xvi_mes_20091208_xliii-world-day-peace_it.html#_ftn2

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE
BENEDETTO XVI
PER LA CELEBRAZIONE DELLA
XLIII GIORNATA MONDIALE DELLA PACE
1° GENNAIO 2010
                            SE VUOI COLTIVARE LA PACE, CUSTODISCI IL CREATO
  1. In occasione dell’inizio del Nuovo Anno, desidero rivolgere i più fervidi auguri di pace a tutte le comunità cristiane, ai responsabili delle Nazioni, agli uomini e alle donne di buona volontà del mondo intero. Per questa XLIII Giornata Mondiale della Pace ho scelto il tema: Se vuoi coltivare la pace, custodisci il creato. Il rispetto del creato riveste grande rilevanza, anche perché «la creazione è l’inizio e il fondamento di tutte le opere di Dio» e la sua salvaguardia diventa oggi essenziale per la pacifica convivenza dell’umanità. Se, infatti, a causa della crudeltà dell’uomo sull’uomo, numerose sono le minacce che incombono sulla pace e sull’autentico sviluppo umano integrale – guerre, conflitti internazionali e regionali, atti terroristici e violazioni dei diritti umani –, non meno preoccupanti sono le minacce originate dalla noncuranza – se non addirittura dall’abuso – nei confronti della terra e dei beni naturali che Dio ha elargito. Per tale motivo è indispensabile che l’umanità rinnovi e rafforzi «quell’alleanza tra essere umano e ambiente, che deve essere specchio dell’amore creatore di Dio, dal quale proveniamo e verso il quale siamo in cammino»
Se questa dunque è l'analisi, perché alla fine sono proprio Loro, questi falsi tutori, sono i primi a non seguire queste rivelazioni, che ci sono state offerte da più di 50 anni, fatte attraverso Eugenio.


                                                            Il pianeta Terra in difficoltà

DIO è anche la Terra

Dal Cielo alla Terra
Dalla Terra agli uomini


Dio è anche la Terra, questa generosa Madre, dispensatrice di latte, di miele e di vita che volete, ad ogni costo, soffocare, distruggere.
Perversi!
Io sono il figlio di Dio e mia madre la Terra.
Non dimenticatelo Mai! Mai! Mai!
Ho nelle mie mani la potenza purificatrice del fuoco e vi percuoterò sino a quando non avrete abbassato le vostre orecchie come pecore mansuete ed ubbidienti ai voleri del Divino Pastore di uomini.
Fiaccherò il vostro orgoglio e farò crollare sulle vostre spalle il gravoso peso della Suprema Giustizia del Creato e del Creatore.
Sconvolgerò la Babilonia dei vostri tempi e sotterrerò nella notte dei tempi, l'arte diabolica delle vostre perverse opere.
La misericordia di Dio si è tramutata in Ira Santa e nessuno, nessuno scamperà al suo Infallibile Giudizio.
Preparatevi uomini della Terra, perché è vero che un nuovo Cielo si approssima per chi erediterà il Regno di Dio in Terra.
I grandi guai hanno inizio.

Dal Cielo alla Terra
Dalla Terra a tutti gli uomini
Nicolosi, 26 Novembre 1976 ore 23,10

Eugenio Siragusa



http://terrarealtime.blogspot.it/2012/07/egitto-200-tonnellate-di-pesci-morti.html
Egitto: 200 tonnellate di pesci morti galleggiano sul Nilo!

http://terrarealtime.blogspot.it/2012/07/centinaia-di-pinguini-trovati-morti-in.html
Centinaia di pinguini trovati morti in Brasile - Continuano le misteriose morie animali


La devastazione climatica

Inquinamento: da Chernobyl a Linfen, i 15 'inferni' del mondo                                 



HOARA COMUNICA

SE ASCOLTAVATE I NOSTRI CONSIGLI, MOLTI FLAGELLI CHE ORA VI AFFLIGGONO POTEVANO EVITARSI.
VI ABBIAMO ANTICIPATO, IN TEMPO UTILE, GLI EFFETTI CHE SI SAREBBERO SCATENATI A CAUSA DELLE VOSTRE INSANE ED IRRESPONSABILI CAUSE. SIETE RIMASTI SORDI, APATICI E FREDDI ALLE NOSTRE REITERATE SOLLECITAZIONI, AI NOSTRI FRATERNI MESSAGGI AFFIDATI AL NOSTRO PIÙ SOLERTE OPERATORE. EGLI NON HA RISPARMIATO ALCUNA FATICA PER FARVI INTENDERE I DESIDERATI DI CHI POSSIEDE LA LEGGE ED IL GOVERNO DELLE COSE CREATE. IN CAMBIO, LO AVETE DERISO E PERSEGUITATO. ORA CHE LE PREVISIONI SI STANNO RIVELANDO CON TUTTA LA LORO FUNESTA TRAGICITÀ, DOVETE DOMANDARVI SE AVETE FATTO BENE O MALE A LASCIAR CADERE NELL’OBLIO DELLE VOSTRE FOLLIE L’OFFERTA CHE VI È STATA CONCESSA PER EVITARE DI CADERE NELL’ANGOSCIA E NELLA DISPERAZIONE.
DOVETE AVERE IL CORAGGIO DI DOMANDARVELO, ANCHE SE È TROPPO TARDI!

HOARA SALUTA
Nicolosi, 12 settembre 1985
Ore 16:00


Leggete attentamente: Cosa è cambiato da allora...!?

Tratto da: La Sicilia 18/12/1993
Iniettato plutonio a un bimbo. Radiazioni su 800 donne incinte: nuove rivelazioni sui test della Guerra Fredda.

America nell' orrore nucleare
New York – Per oltre trent'anni milioni di cittadini americani del tutto ignari furono bombardati di radiazioni nulceari e molti laboratori scientifici utilizzarono pazienti e detenuti come cavie per studiare gli effetti della radiottività. Sottoposte a livelli di radiazioni anche mille volte superiori a quelle considerate oggi sicure, le vittime furono poi lasciate a se stesse e nessuno si preoccupò di seguirne la sorte. L'enorme scandalo, coperto durante tutti gli anni della Guerra Fredda del segreto di Stato sta ora emergendo in tutta la sua gravità. E l'amministrazione Clinton ha promesso di fare piena luce.
La vicenda è esplosa alcune settimane fa, quando un giornale di Albuquerque, in New Mexico, ha pubblicato una serie di dettagliati articoli sugli esperimenti effettuati dalla fine della Seconda guerra mondiale fino all'inizio degli anni Settanta. In parte, la storia era nata. Già nel 1992, il senatore democratico John Glenn, popolare ex astronauta che da anni si occupa di armi nucleari, aveva chiesto un' inchiesta approfondita da parte del General Accounting Office, l'ufficio investigativo del Congresso, su tutta una serie di episodi mai chiariti.
Adesso, i dettagli che stanno emergendo sono anche più raccapricianti di quanto ci si attendesse. Alla fine degli anni Quaranta, gli scienziati del Pentagono stavano ancora cercando di stabilire gli effetti a lungo termine di quella nuova e potentissima arma creata nei laboratori di Los Alamos dai ricercatori impegnati nel Manhattan project.
Così, ad esempio, gli scienziati di Los Alamos fecero esplodere a marzo del 1950 una grossa bomba convenzionale contenente anche materiale radioattivo e controllarono segretamente la ricaduta di migliaia di curie sulla cittadina di Watrous, a settanta miglia di distanza.
Esperimenti analoghi furono poi fatti in altre parti del Paese, nello stato di Washington, in Tennesse e in Utah. Con la mente fissa a Mosca, il Pentagono cercava di trovare, allora, una bomba che potesse essere letale per i soldati sovietici, ma che potesse poi essere innocua per le truppe americane che fossero arrivate nella zona alucne settimane dopo.
Contemporaneamente, il governo aveva impegnato anche le istruzioni scientifiche più accreditate, come il Massachussetts Institute of Technology e la Columbia University, per una serie di ricerche che sarebbero oggi impensabili. All'inizio del 1970 cento detenuti assolutamente san i furono sottoposti a forti dosi di radiazioni ai testicoli. I prigionieri furono sommariamente informati e furono anche pagati. “ Volevamo sapere quale era l'effetto delle radiazioni sulla formazione dello sperma e volevamo essere in grado di seguire le persone esposte per un periodo di quattro o di cinque anni”, ha spiegato Alvin Paulsen, uno dei professori dell'Università di Washington che fecero l'esperimento. In un altro caso, la Vanderbilt University irradiò alla fine degli anni Quaranta 800 donne incinta per controllare gli effetti dei raggi sui feti. Solo anni dopo, un seguito dello studio dimostrò che i piccoli avevano un'incidenza di casi di cancro molto superiore alla norma. E ad alcuni malati di cancro- probabilmente ignari- furono fatte iniezioni di plutonio: fra loro un bimbo ammalato di leucemia

Armi uranio Impoverito

Il 36% dei bambini di Fukushima hanno crescite anomale da esposizione a radiazioni


HO SCRITTO IL 25 DICEMBRE 1993:

MEGLIO SAREBBE STATO PER VOI SE AVESTE ASCOLTATO E MESSO IN PRATICA IL SOLLECITO INVITO DELLE 
POTENZE CELESTI A SMETTERE CON GLI ESPERIMENTI NUCLEARI.
AVETE PREFERITO IGNORARE E LE SOLLECITAZIONI VERBALI, TRAMITE I NOSTRI SOLERTI MESSAGGERI OPERANTI IN MEZZO A VOI, E LE MANIFESTAZIONE VISIBILI DEL SANTO SPIRITO CON LACRIME DI SANGUE E APPARIZIONI DI MEZZI E PERSONAGGI MANDATI SULLA TERRA PER FARVI COMPRENDERE CHE NON SIETE SOLI E CHE L’AIUTO NECESSARIO NON SAREBBE VENUTO MENO PER RISOLVERE I PROBLEMI DI FONDO, AL FINE DI RENDERE IL PIANETA TERRA LIBERO DA OGNI VIOLENZA MALEFICA DELLA SCIENZA SENZA COSCIENZA.
AVETE RIPETUTAMENTE IGNORATO L’OFFERTA DEL CELESTE IMPERO PREFERENDO IL MALE AL BENE, LA MORTE ALLA VITA, RIFIUTANDO COSÌ IL PROMESSO REGNO DI DIO IN TERRA.
ORA, ALTRO NON VI RIMANE CHE VEDERE ED UDIRE GLI ORRORI DI QUESTA "DIABOLICA SCIENZA E DI ATTENDERE QUANTO NON POTRETE PIÙ EVITARE PERCHÉ IL VOSTRO PIANETA E QUANTO ESSO COINTIENE È IN AGONIA!”
VI RICORDIAMO: I CHIAMATI, SE ELETTI, VERRANNO SALVATI.

EUGENIO SIRAGUSA
Nicolosi, 25 dicembre 1993
Ore 11:00

Salvatore e Concetta mi hanno posto all'attenzione questa notizia, di una statuina della Madonna che lacrima sangue e si trova in India. Mi ha colpito, che è accaduto nuovamente in quella parte del continente asiatico, dove si è registrato in passato, e anche in questo tempo presente, la pioggia di sangue. La cosa che inoltre mi ha chiamato all'attenzione, è la statuina della Madonna, quella di Lourdes, è Lei che porta il Cinturino Celeste quando apparve, e per la prima volta  rivela a Bernadette, la veggente, la Sua reale identità: E' IL 25 MARZOGiorno dell'annunciazione, giorno della nascita del nostro caro Eugenio.

http://cbci.in/FullNews.aspx?Id=691
Trasuda sangue dagli occhi della statua di Maria Madre

http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/2012/07/quello-che-state-per-leggere-non-e-il.html?spref=fb
La pioggia di sangue...

                                      Statuetta della Madonna di Lourdes piange in India

La Madonna nelle sue apparizione, parecchie volte è stato di preludio, l'annuncio di futuri eventi di carattere ammonitrice. Infatti ricordiamo: Fatima, con i suoi tre segreti, i primi due annunceranno le due guerre mondiali,  Medjugorje la guerra civile e la fine della Yugoslavia, Egitto era apparsa, sfocia nella guerra civile e disordini, Africa kibeho la fine tutsi e huti disordini e guerra civile, Siria a "Myrna Nazzou" una ragazza  di 18 anni vive in una semplice casa del quartiere cristiano di Soufanieh in Damasco.
Vede la madonna per 5 volte. Nelle comunicazioni ricevute,anche il preludio di questi tragici avvenimenti... Alla fine della visione, la Vergina Santa ritornò all'eucalipto, indietreggiando. Una volta raggiunto il ramo, scomparve e subito dopo anche il globo luminoso, da dove proveniva.
Giampilieri (Messina), varie immagini e statuine piangono sangue, un anno prima dei disastri che porteranno la zona ad essere travolta dal fango.


WOODOK, COMANDANTE DELL’ASTRONAVE CRISTAL-BELL
MACLERO, COMANDANTE DELL’ASTRONAVE OLIMPIA

COMUNICANO:
SPESSO RIVOLGETE AL NOSTRO OPERATORE LA SEGUENTE DOMANDA: “PERCHÈ QUESTI EXTRATERRESTRI NON INTERVENGONO PER RISOLVERE I NOSTRI ANNOSI PROBLEMI?”.
NOI VI DOMANDIAMO: SECONDO VOI, TERRESTRI, COME DOVREMMO INTERVENIRE?
IMPONENDOVI DI ACCETTARE I NOSTRI VALORI SCIENTIFICI, SOCIALI, MORALI E RELIGIOSI?
IN VERITÀ, DITECI: QUALI SAREBBERO LE VOSTRE REAZIONI SE LO FACESSIMO, VIOLENTANDO COSÌ LA VOSTRA LIBERTÀ, IL VOSTRO LIBERO ARBITRIO?
FACENDOLO, VORREMMO SAPERE SE CI CREDERESTE MIGLIORI O PEGGIORI DI VOI, ABITUATI COME SIETE A COERCIRE, VIOLENTARE, IMPORRE PER FINI EGOISTICI E DI BLASFEMI INTERESSI POLITICI ED ECONOMICI.
LO VORREMMO PROPRIO SAPERE!
PENSIAMO CHE POSSEDETE SUFFICIENTE INTELLIGENZA IDONEA A FARVI CAPIRE CHE L’IMPOSIZIONE È DELETERIA E PER NOI INCONCEPIBILE.
NOI LO RIBADIAMO ANCORA UNA VOLTA, NON SIAMO DISPOSTI AD IMPORRE PERCHÈ LA LEGGE UNIVERSALE CE LO VIETA. SIAMO DISPONIBILI AD OFFRIRE CONSIGLI E METODOLOGIE CAPACI DI FARVI SERIAMENTE RAGIONARE, MEDITARE E DEDURRE.
LA DETERMINAZIONE DEVE SCATURIRE DA VOI, DAL VOSTRO BUON SENSO SAGGIAMENTE CORROBORATO AL FINE DI EDIFICARE LE CAUSE ATTE A SVILUPPARE EFFETTI POSITIVI, COSTRUTTIVI E BENEFICI, CAPACI DI SOLUZIONARE I PROBLEMI CHE TRAVAGLIANO TUTTO IL GENERE UMANO E IL SUO “HABITAT”.QUESTO LO POTETE FARE SOLO SE VOLETE.
IL NOSTRO COMPITO PRINCIPALE NON È QUELLO DI SOSTITUIRCI A VOI, BENSÌ QUELLO DI SORVEGLIARE ATTENTAMENTE E SCRUPOLOSAMENTE L’ATTUALE PERNICIOSA INVOLUZIONE CHE AVETE VIA VIA AMPLIATA DOPO I BOMBARDAMENTI ATOMICI DI HIROSHIMA E NAGASAKI. DA ALLORA, LA VOSTRA PERICOLOSITÀ SI È RAPIDAMENTE ACCENTUATA METTENDO IN SERIO PERICOLO NON SOLO LA STABILITÀ DEL VOSTRO PIANETA, MA ANCHE LE VOSTRE ESISTENZE.

VI ABBIAMO GIÀ DETTO CHE NON INTENDIAMO RIMANERE PASSIVI NELLA MALAUGURATA IPOTESI DI UN CONFLITTO NUCLEARE SUL VOSTRO PIANETA, AVENDO PIENA CONOSCENZA CHE CIÒ COMPORTEREBBE UNA SERIA DISTONIA DEI FLUSSI E DEI RIFLUSSI DINAMICI CHE GOVERNANO GLI EQUILIBRI COSMOFISICI DEL VOSTRO E DI ALTRI SISTEMI SOLARI FACENTI PARTE DELLA GALASSIA A CUI IL VOSTRO PIANETA APPARTIENE.

PER IL MOMENTO CI LIMITIAMO ALL’OSSERVAZIONE MANIFESTANDOVI, ANCHE CHIARISSIMAMENTE, CHE ESISTIAMO NELLA VOSTRA DIMENSIONE, CHE SIAMO IN MEZZO A VOI, CHE SOLCHIAMO I VOSTRI CIELI E CHE LE NOSTRE BASI SONO EFFICIENTI ED INVULNERABILI, SIA SULLA TERRA CHE SU ALTRI PIANETI DEL VOSTRO SISTEMA SOLARE NON ESCLUSO IL SATELLITE “LUNA”.
DOBBIAMO ANCORA UNA VOLTA RIBADIRVI CHE LA NOSTRA SCIENZA E LA NOSTRA TECNICA SONO PER VOI INIMMAGINABILI, COSÌ COM’È IMPENSABILE LA NOSTRA EVOLUZIONE SUL PIANO SPIRITUALE, MORALE E SOCIALE.
CI PREME INFINE DIRVI CHE PER UN LEGITTIMO DIRITTO UNIVERSALE DI TUTELARE LA NATURALE EVOLUZIONE DI MILIARDI E MILIARDI DI ESSERI VIVENTI IN ALTRI PIANETI, NON ESITEREMO UN SOLO ISTANTE AD UN IMMEDIATO INTERVENTO IN CASO DI UN CONFLITTO NUCLEARE SUL VOSTRO PIANETA.
QUESTO VOLEVAMO DIRVI E VI AUGURIAMO CHE SIA LA PACE A PREVALERE SULLA GUERRA, L’AMORE SULL’ODIO E IL BENE SUL MALE.

WOODOK, COMANDANTE DELL’ASTRONAVE CRISTAL-BELL
MACLERO, COMANDANTE DELL’ASTRONAVE OLIMPIA

Nicolosi 18.02.1984.
Ore 19:30.



                 ESCHATUS di Bruce Pennigton. Interpretazione di Eugenio Siragusa Prima  parte  


                                              DICHIARAZIONE DI KONRAD LORENZ
In questo momento le prospettive dell' umanità sono straordinariamente cupe. E' molto probabile che essa stia per commettere, con le armi nucleari che possiede, un suicidio rapido ma tutt'altro che indolore. Ma anche se questo non dovesse succedere, essa è minacciata da una morte lenta a causa dell'inquinamento e di altre forme di distruzione dell'ambiente nel quale e del quale vive. Ammettiamo però che essa riesca a invertire tempestivamente la rotta cieca e incredibilmente stolta che sta seguendo: essa è minacciata tuttavia dal declino graduale di tutte le qualità e le doti che fanno dell'uomo un essere umano. Molti filosofi se ne sono resi conti, e la consapevolezza che la distruzione dell'ambiente e la decadenza della civiltà vanno di vari passo è scritta in molti libri. Pochi, tuttavia, considerano come una malattia il declino delle qualità umane dell'uomo, e pochi cercano , di individuare le cause di questa malattia e i possibili rimedi.
KONRAD LORENZ, PREMIO NOBEL PER LA MEDICINA NEL 1973 

Questa è la nostra situazione attuale, in preda al male più terribile, più terribile degli stessi da noi creati.

Michela:

Filippo c'è una domanda che vorrei farti...
Se non ricordo male EUGENIO disse che l'anticristo non era esattamente una xsona ma il sistma delle cose che governa questa umanità.. dovrei ricordare xò dove l'ho sentito...
Mentre nelle interpretazioni che da' sui dipinti di B. Pennington c'è chiaramente l'anticristo fatto xsona.. quindi non si capisce bene chi o cosa è davvero questo anticristo.
Tu sai qualcosa di corretto nello specifico? Sempre riferito ad EUGENIO, ovviamente...

Filippo:
Entrambi le cose, è una metodologia e un sistema, come per esempio quello enunciato, ma non solo, che alla fine si incarna i e si manifesta chiaramente in ognuno dei poteri: Politico,Economico,Militare, Scientifico,Religioso per essere rappresentato da un'altro ed un unico personaggio.

Dal libro EUGENIO SIRAGUSA:IL CONTATTATO...Presto prelevabile gratuitamente in Italiano e Spagnolo. 

Eugenio ed il Suo illuminato parere:
L'Anticristo

Una forza mentale perversa che semina morte e distruzione. Non è un individuo, ma un numero imprecisato di esseri facili ad essere individuati: "Dai loro frutti li riconoscerete" è stato detto e scritto.
Gli spettacoli dell'attuale scienza atomica altro non sono che la manifestazione di forze negative al servizio di quella ideologia che esalta la scienza e nega Dio.
L'Anticristo.è una forza che nega la Legge dello Spirito ed esalta, sino alla completa idolatria, la materia senz'anima, sino a ridurre ad una semplice formula chimica senza scopo e senza meta.
Gli spettacoli dell'attuale aberrazione mentale che gran parte degli uomini mostrano in questo tempo di crisi spirituale, sono la linfa stessa dell'ideologia Anticristica.
L'Anticristo e la morbosa sete di dominio del forte sul debole; e il potere di sconvolgere l'equilibrio della natura,sino a porla in uno stato di agonia;e la scienza del male e una forza mentale incosciente e tesa ad affievolire l'alito della vita nelle acque, nell'aria, sulla Terra.
L'Anticristo è Il male che tenta di trionfare sul Bene,le tenebre che tentano di offuscare la Luce, l'odio che tenta di trionfare sull'Amore e l'ingiustizia che tenta di sopprimere la Giustizia. Questa è la forza mentale dell'Anticristo e questi sono i valori negativi che albergano nel cuore degli empi.
Chi ama la guerra non può essere giusto!
Chi odia non può essere con Cristo, Ma contro Cristo.

Eugenio Siragusa
S. Maria La Stella, 18 Febbraio 1971
 





 
                   ESCHATUS di Bruce Pennigton. Interpretazione di Eugenio Siragusa Seconda parte