sábado, 13 de julio de 2013

Eutanasia, Vivisezione, e Stato sociale


Giacinto di Cava de' Tirreni(Sa)
Ho sentito parlare in questi giorni di "suicidio assistito" e di "vivisezione" cosa pensava di questo il grande Eugenio? 
E poi della drammatica situazione dello stato sociale...
Dalla Turchia, al Libano, Siria, Grecia, Egitto...Paesi Europei ecc...
Cordiali saluti.

Suicidio assistito

Vivisezione

Filippo:
Sono alcuni dei mali cronici all'interno della nostra società...

Eugenio ha parlato del rapporto che l’uomo ha con la morte. 
Ad esempio:

“L’Eutanasia è una pratica pietosa ma costruita sull’ignoranza, l’eterna ignoranza dell’uomo sulla realtà della vita e della morte, ma soprattutto sull’Amore di Dio. 
Quale uomo può arrogarsi il diritto di togliere la vita ad un altro uomo, anche se per scopo pietoso’, se Dio ha decretato la sofferenza per facilitare la purificazione? 
È Dio, e solamente Dio che stabilisce come e quando togliere dal mondo una Sua creatura, ed è sempre Dio che stabilisce come e quanto una Sua creatura deve soffrire prima di lasciare questa dimensione. È sempre una questione Karmica, e il volere impedire il normale processo evolutivo decretato da Dio attraverso una qualsiasi forma, è un volersi arrogare un diritto che non compete all’uomo della Terra, qualunque sia il movente
che lo spinge a ciò. La Legge di Dio è perfetta, anche se incomprensibile per l’uomo di questa dimensione, e niente di ciò che esce da questa Legge può essere positivo o costruttivo.”
Eugenio Siragusa 
Catania 1975



Vivisezione
Voi terrestri non capite il linguaggio degli animali. Noi sì.
Siamo nelle possibilità di comprenderli e di vivere in mezzo a loro senza temere le reazioni che scaturiscono dalla necessità di sopravvivenza.
Sappiamo anche che l'uomo terrestre è spietato contro di loro e che la scienza li pone in uno stato di sofferenza atroce. La vostra scienza sconosce il più elementare senso di pietà, ma quello che è peggio, ignora anche la capacità degli animali di informare l'anima collettiva della specie a cui appartengono, di ciò che subiscono attraverso la cieca violenza dell'uomo.
La vivisezione che si pratica sul vostro pianeta dimostra chiaramente la miseria della vostra involuzione e l'incapacità di sviluppare amore per le specie di animali che di amore ve ne danno tanto.
Ma voi non siete capaci di capire o di non voler capire. Allora vi permettete di compiere questi tetri delitti e di coercire, con il peggiore dolore coloro che sono per servirvi.
Pace.
Adoniesis
Valverde, 22 Ottobre 1974 

L'Incognita
Il crescente caos culturale, sociale e politico dell'umana Comunità di questo Pianeta, dimostra, senza ombra di dubbio, che l'incognita gravitante sull'immediato destino di tutti i popoli della Terra appare seria e minacciosa.
La vitalità di quanto è utile per un sano progresso diviene sempre più debole mentre gli Equilibri si scompongono sino a coinvolgere il normale processo della convivenza tra tutti i popoli della Terra. L'egoismo e la sfrenata corsa agli anomali profitti, agli armamenti e all'imperioso desiderio di dominio suscitano reazione, odio e prevaricazione di ogni genere mettendo a dura prova l'indispensabile bisogno di Giustizia, di Pace e d'Amore. La Vita, vuota di questi Alti ed Eterni Valori Universali, è costretta prima o poi a soccombere. In questo tragico tempo, si appalesa una pesante incognita non priva di tragicità per tutto il Genere Umano.
I Segni dei Tempi sono chiari e palesi a tutti..!
Il Richiamo al Ravvedimento c'è stato e c'è ancora malgrado la fredda, apatica accoglienza. A questo punto, anche la più Santa delle pietà è destinata a spegnersi.
Eugenio Siragusa
Nicolosi, 13 Dicembre 1984 

                                                                                                                                     Abbraccio tutti.
                                                                                                                                     Filippo...

No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada