jueves, 12 de septiembre de 2013

Contattismo e pratiche magiche

                   
                                                      "CONTATTISTI" riuniti in un convegno
                                                  (Per gentile concessione di Marco da Firenze)



Marco da Firenze:

-Filippo conosco Eugenio da poco, però vedendo il contenuto del messaggio che lui porta, si distacca da tutti coloro che dicono di ricevere "comunicazioni spirituali "o si definiscono "contattisti" oppure cadono nell'illusione di esserlo..!
Cosa consiglieresti a coloro di come saperne di più, per esempio attraverso altri canali,come lo spiritismo, ipnosi ecc.
-Poi se ti chidessi di dirmi chi è per te Eugenio, cosa rappresenta, cosa mi dici in merito.!? 


Filippo:

-Chiarimento...
E' "contattista," colui che pretenderebbe chiamare a proprio piacimento quando e come vuole, LE POTENZE CELESTI, gli Angeli ieri Extraterrestri Oggi, magari aspettando che passino dopo ore di attesa! Affermando alla fine che siano queste "forze" ad agire e dare segni ben precisi !  
E' contattato ,cosa ben diversa, colui che viene scelto e posto al servizio dell' Imponderabile Divino, dopo attenti e scrupolosi sondaggi che partono da ben precise manipolazioni genetiche psico-fisiche-spirituali, fin dalla notte dei tempi. Sono le Potenze Celesti che scelgono ogni cosa, fino al minimo dettaglio del loro operatore, rendendolo disponibile ai LORO voleri, e desiderati.
Come diceva Eugenio: "Mosè, Abramo, Elia, Enoch, Ezechiele ed altri, abbiamo citato solo alcuni che hanno servito la Volontà Superiore, quindi se usiamo un comune linguaggio moderno, perchè non annoverarli come contattati...!?
Cambia la forma, non la sostanza...nel tempo"
Noi aggiungiamo: Eugenio è uno tra quelli che si sono distinti  in questo tempo.
Eugenio è stato molto chiaro al riguardo su certi delicatissimi argomenti e a quanti come te chiedevano   delucidazioni  sul fenomeno canalizzazioni o dell'altro, rispondeva così :

EVITATE LE PRATICHE MAGICHE

Attenti, attenti, attenti, figliuoli e figliuole, attenti! Evitate le pratiche magiche e quant'altro vi propone l'asservimento dei vostri spiriti al delirante desiderio delle forze diaboliche.Non prestatevi a giochi pericolosi e guardatevi bene da coloro che ve li propongono.Gli emissari del male sono numerosissimi e la loro arte sottile e spesso convincente.È stato detto e scritto:"dai loro frutti conoscerete chi sono". Se vi invitano al controllo mentale, fuggite! Se vi propongono pratiche ipnotiche e quant'altro può debilitare la vostra identità spirituale, fuggite! Se vi consigliano di chiamare entità disincarnate, non fatelo! State attenti! Il principe di questo Mondo e i suoi partigiani, oltre alle droghe, posseggono forze malefiche mentali e psichiche che è difficile controllare.Dite: no! Se direte sì, vi troverete come un moscerino nella rete del ragno. Io vi ho avvertiti! State guardinghi e nutrite l'Amore di Cristo che è in voi.Solo questo bene vi renderà forti e incorruttibili.
Pace.Il Consolatore
Nicolosi, 24 Febbraio 1978
ore 17,10
Eugenio Siragusa

EVITAD LAS PRÁCTICAS MÁGICAS
¡Atentos, atentos, atentos, hijos e hijas, atentos! Evitad las prácticas mágicas y todo aquello que os propone de ofrecer el servicio de vuestros espíritus al delirante deseo de las fuerzas diabólicas. 
No os prestéis a juegos peligrosos y debéis protegeros bien de aquéllos que os lo proponen.
Los emisarios del mal son numerosísimos y sus artes son sutiles y a menudo persuasivos. Ha sido dicho y escrito:"por sus frutos reconoceréis quien son".
Si os invitan al control mental, ¡escapad! Si os proponen prácticas hipnóticas y todo aquello que puede debilitar vuestra identidad espiritual, ¡escapad! Si os aconsejan de llamar a entidades desencarnadas, ¡no lo hagáis! ¡Estad atentos! El principe de este Mundo y sus partidarios, además de las drogas, poseen fuerzas maléficas mentales y psíquicas que son difíciles de controlar. Decid: ¡no! Si diréis sí, os encontraréis como un mosquito en la telaraña.
¡Yo os he advertido! Estad atentos y nutrid el Amor de Cristo que está en vosotros. Sólo este Bien os hará volver fuertes e incorruptibles.
Paz.
El Consolador
Nicolosi, 24 Febrero 1978
horas, 17,10
Eugenio Siragusa

 Dialoghi con Eugenio in presenza di amici, studiosi e simpatizzanti a Nicolosi marzo 1980.
"Cercate esperienze e senszioni con "contatti" altrove, quando non sapete voi stessi chi siete, dove andate, cosa vi aspetta. Dovreste ritrovarvi nel sentiero interno della vostra conoscenza, prima di entrare su certe realtà che devono ancora essere ignorate. Cercando di darvi le possibili risposte alle vostre pericolose “curiosità”, mettendo in pratica quello che non  si deve, fate in modo che il vostro spirito entra in serio pericolo verso la sua programmata ascesa evolutiva."
Eugenio Siragusa

Noi ci permettiamo di aggiungere, per tutti coloro che vogliono distinguersi:
non cadete per nessun motivo, nella facile rete del condizionamente da parte degli speculatori, di coloro che coscientemente o non, vogliono portare lo spirito fuori dal sentiero della luce, e perdersi.  

Eugenio:
“Difendersi dal male:
Discernimento sulle forze condizionanti. Le forze occulte che possono anche condizionare i vostri pensieri e avere presa sul vostro astrale, possono essere controllate e rese incapaci di agire se vi predisporrete ad una vibrazione spirituale pulita. L’arte sottile delle forze avverse punta a far emergere turbamenti psicofisici, l’esaltazione delle sensazioni emergenti dal subconscio, l’acceso desiderio di entrare in contatto con l’occulto o l’inconoscibile. Il male fa presa sulla materia corrotta.”



                        Una dedica di Eugenio con l'augurio di Miguela ed Eli ai Figli del Sole


-Alla tua seconda domanda rispondo introducendo per primo questo piccolo pezzo, tratto da altri dialoghi con lui avuti alla presenza di amici, studiosi, simpatizzanti.

Dialoghi con Eugenio anni "80

Quando la gente legge il Vangelo, e legge : “UN GIORNO LO SPIRITO SANTO SARÀ SPARSO SULLA TERRA”. E aspettano che passi l' aereoplano con le ceste e che apre lo sportello e butta lo Spirito Santo come se fosse acqua. Ed è concepito così!...!! Se ne salveranno pochi, perche’ entrare in questa frequenza non è facile, non è come andare a fare una passeggiata. È UNA FREQUENZA CHE SI DEVE ISTRUIRE NELLA PROPRIA PERSONALITÀ. CIOE’, SI DEVE REALIZZARE QUESTA FREQUENZA. Perchè se non la realizzi, non porterai mai l’aratro avanti e un giorno o l’ altro rigirerai indietro . Per realizzare questa frequenza, dobbiamo fare i salti mortali?...NO! PER NIENTE! È SEMPLICE! Adeguarsi alla Loro mentalità , al Loro modo di vivere, entrare nella loro frequenza.
Odiare il male è già una piccola parte della loro frequenza. Questa FREQUENZA E' LA SANTITA’..! Ma la Santità non nel senso che una persona deve essere per forza santo rinunciatario di tutto ciò che la vita offre. No!!! Ma secondo UNA LOGICA CHE NON È UMANA! Siccome qui, sulla Terra, dobbiamo seguire la logica umana, e se ci uniformiamo a una determinata logica umana, in questa Frequenza non si può entrare, se non si è forti, se non si è perseveranti, se non si è indissuadibili...C'è l'hanno detto tante volte, non siate dissuasibili, ma siate indissuasibili...!!
È come una persona che attraversando una strada, non si accorge di un pericolo, e anche se avvertito non torna indietro e va a sbattere...Non è una cosa facile, io mi sono reso conto, forse molto tardi, che non è facile, anzi è molto difficile. Anche perchè ho lavorato sulla mia pelle, e molti hanno lavorato sulla propria pelle. A che cosa serve divulgare queste cose? Se non hanno capito A,B,C,D,E, che discorso far loro? Se non hanno capito i primi elementi. Se non hanno capito i primi elementi in matematica , come posso parlargli di trigonometria e di algebra? E' come parlare in turco! Poi quando sarà … vedremo. E quando sarà non avremo bisogno di parlare perchè sappiamo già tutto. Appunto per questo il Cristo ha detto: “ Quando verrò non mi domanderete nulla Che cosa dobbiamo domandargli, se sappiamo già tutto. Che domande possiamo fargli se già abbiamo acquisito tutta la Verità? Certo abbiamo imparato e messo in pratica, perchè quando verrà non potremo dirgli : “Maestro che vuol dire questo?” , Perchè significherà che non abbiamo imparato nulla non saranno davanti a Lui. Lui disse a chi lo voleva dire : “Il giorno che Io verrò non mi rivolgerete nessuna domanda”, ma lo disse ad un certo tipo di persone. Ad una elitè di persone, che hanno avuto la pazienza, la costanza di imparare e anche di capire. E quando hanno capito la Verità sono liberi, non hanno domande da fare.  
Eugenio Siragusa 


                                      Aquila Giovannea avvolta dal Sacro Fuoco Solare Cristico                                                                       (Foto per gentile concessione di Eli Paolo Siragusa)



Hoara comunica:
è inutile che vi affanniate logorando energie a detrimento delle strutture psichiche.
L'esaltazione porta, inevitabilmente, a serie distonie e allo sviluppo del fanatismo, e di turbe al sistema neuro-vegetativo con conseguenze assi deleterie.
La calma e la riflessione sono indispensabili per una reale sintonia con l'ego superiore, e quindi con le dimensioni da cui noi proveniamo.
Noi siamo perfettamente in grado di sondare le vostre strutture ipersensitive e di avere la esatta capacità ricettiva del soggetto che desideriamo contattare. Coloro che non posseggono determinate predisposizione, non potranno in nessun modo sviluppare le capacità visive e uditive che consentono una relazione con noi.
Sono molti che credono di essere in contatto con noi, che ricevono messaggi e comunicazioni varie. Molti di costoro si ingannano o vengono ingannati. I nostri collaboratori terrestri posseggono delle caratteristiche ben precise e sono il frutto di una elaborazione bio-dinamica scaturita da una manipolazione genetica da tempo programmata. Eugenio siragusa è uno di questi.
Pace.
Hoara
Nicolosi, 2 Novembre 1978.
Ore 12:00

Per concludere così, dicendo apertamente, anche se non è la prima volta e non sono stato il solo a dirlo, chi è Eugenio.
Noi continuiamo con la nostra testimonianza in tutto il mondo:

La mia Parola diviene Luce di Divina Verità
In verità, in verità vi dico. Figli di questo mondo, è questo il tempo che lo spirito della Mia parola diviene Luce di Verità.
Vi lasciai una divina eredità, uno scrigno di eterne ricchezze con cui avreste dovuto adornare le vostre anime di ...celeste bene. Vi lasciai la porta del Mio amore e della Mia pace aperta affinchè ognuno di voi potesse liberamente entrare e sostare con Me, ed infiammare i vostri cuori di paradisiaca allegrezza e di infinita felicità Cristica.
Ho atteso invano e la Mia tristezza ha portato nella luce del Mio sacro cuore la profonda amarezza di averne visto entrare uno solo su migliaia.Vi ho chiamati in mille e mille modi, vi ho invitati per bocca dei miei angeli, ho tolto il velo a molti misteri della potenza del mio regno, ho messo la mia mano affinchè le cose umane si tramutassero in cose divine, ed infine ho dato alla profezia le ali della Verità affinchè si rivelasse nei vostri cuori e nelle vostre anime in segno di quanto vi lasciai perché poteste ricordare e ravvedervi.
Colui che io diedi come figlio a Colei che edificò il mio corpo, è stato in mezzo a voi perché confermasse così come era stato scritto il mio ritorno nel mondo e preparasse il gregge da me scelto e segnato prima ancora che vedessero la Luce di questo mondo. Lo avete schernito e non l’avete creduto, ma in verità, in verità Io dico che vi pentirete di essere stati duri di cuore e insensibili nelle anime perché Egli è stato il MIO PRECURSORE, Colui che doveva dire quanto ha detto per suprema volontà di Dio. Egli ha raccolto i segnati perché venissero da me chiamati nell’ora dell’opera Mia che è prossima. Le mie parole non sono passate e sia fatta la volontà del Padre che è nei cieli.
Il Mio ritorno nel mondo è dietro le porte di questo tempo e la Mia gloria è nella luce di quel giorno che nessuno attende.
Gli occhi che in quel giorno e in quell’ora non guarderanno il cielo diverranno ciechi e le orecchie sorde affinché siano private di vedere la gloria Mia scendere dai cieli e di sentire il coro degli angeli che con me squarceranno i cieli. L’ora viene. Siate svegli.
Dal VERBO CRISTICO
ad EUGENIO SIRAGUSA
Catania 1968


                  Sublimazione dell'Aquila, del profeta dell'Apocalisse,dello Spirito Giovanneo
                          Quadro ispirato dalle profezie di Nostradamus di Bruce Pennigton


Io sono per Annunciarvi il Suo tempo
Non oserò mai dirvi di più di quanto disse Colui che portò sulla Terra la Luce dell'Eterna Verità. Io sono per Annunciarvi il Suo tempo, il tempo della Sua Giustizia e del Suo Regno. Preparatevi, uomini della Terra,perché è vero che le doglie hanno avuto inizio e l'esercito della Divina Potenza si è mosso per attuare i Disegni profetizzati e tramandati dal Genio Solare Cristo e dai suoi profeti. Vi è stato detto che gli Angeli sono sui quattro canti della Terra con le coppe ricolme dell'Ira Santa di Dio. È vero! E vi annuncio di più di quanto nessuno sulla Terra è in grado di prevedere: Il Giudizio Finale.
S. Maria La Stella, 27 Settembre 1971
Eugenio Siragusa

                                                                                        Il Testimone, Il Discepolo, Il Messaggero.
                                                                                        Il Testimone di questo tempo apocalittico
                                                                                        e del Padre Glorioso entrambi assetati di
                                                                                        Giustizia
                                                                                                           Filippo Bongiovanni  

No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada