lunes, 8 de diciembre de 2014

Nel giorno dell' Immacolata Concezione


-In questo drammatico momento, dove l'umanità si trova in ginocchio con il rischio di non rialzarsi più, il nostro pensiero corre alla Regina di tutti i Cieli, Colei che periodicamente con le sue manifestazioni e Segni Celesti, visita e ricorda, con il suo materno amore a cosa sta andando incontro il genere umano. Degenerazione, depravazione, omicidi, genocidi, corruzione, guerra e rumor di guerra, morte e distruzione, e quant' altro si antepone alla Luce di suo Figlio il Cristo-Gesù, che sta portando inesorabilmente al collasso totale l'intero Pianeta.

                                                                  Immacolata Concezione


DAL CIELO ALLA TERRA.
SE NON RICONOSCETE L'OPERA DELLA SANTISSIMA MADRE MARIA E DEI MIEI ANGELI,COME POTRETE RICONOSCERE ME QUANDO MI RIVELERO'...!? IPOCRITI, MALVAGI E DURI DI COLLO..! MA IO RITORNERO', COME UN LADRO NELLA NOTTE, E VI COGLIERO DI SORPRESA SCUOTENDO OGNI COSA CHE E' NEL MONDO, COMPRESI I VOSTRI RENI E I VOSTRI CUORI. MI APPALESERO' QUANDO NESSUNO MI ASPETTA, QUANDO SARETE PRESI DALLE FOLLIE MATERIALISTICHE, DALLE FORNICAZIONI, DALL'ADORAZIONE DEI VOSTRI FETICCI, DEI VOSTRI IDOLI INFERNALI. ALLORA, NON CI SARA' PERDONO PER COLORO CHE NON SI SARANNO RAVVEDUTI, NE' SARA' L'AMORE A PORLI IN SALVO,MA LA GIUSTIZIA DEL PADRE MIO E VOSTRO. LA MIA MERCEDE SARA' DATA A TUTTI COLORO CHE SI SONO PRODIGATI A GRIDARE NEL DESERTO, COSI' COME FECE A SUO TEMPO IL BATTISTA. SARANNO COSTORO I MIEI COMPAGNI DURANTE IL MIO TERRENO SOGGIORNO; SARANNO COSTORO I MIEI FRATELLI A CUI DONERO' LA CORONA DEL SANTO SPIRITO E LA PREDESTINAZIONE PIU' AMBITA: “IL PARADISO”. AI MALFATTORI, AI TIRANNI, AGLI AFFAMATORI, AI POTENTI, AI COMMERCIANTI DI MORTE E DI ORDIGNI DI DISTRUZIONE, AI MINISTRI DEL CULTO CIECHI E SORDI: LA MORTE SECONDA SARA' IL LORO PREMIO.
L'amico dell' Homo 28 Aprile 1984
Eugenio Siragusa 


HO SCRITTO IL 13 DICEMBRE 1992:
GALOPPANO I CAVALIERI DELL’APOCALISSE!
I GUAI SI MOLTIPLICANO E LA SOPRAVVIVENZA DI QUESTA GENERAZIONE DIVIENE SEMPRE PIÙ DIFFICILE!
NEMMENO I CIECHI E I SORDI SONO PRIVI DI VEDERE E DI UDIRE QUANTO, IN VERITÀ, AVVIENE IN QUESTO TEMPO!
IL MALE TRIONFA GRAZIE A QUANTI SI COMPIACCIONO DI NUTRIRLO CON LE LORO OPERE MALEFICHE. SONO POCHI COLORO CHE, PER VIRTÙ INTUITIVA DELLO SPIRITO RISVEGLIATA DALLA DIVINA COSCIENZA, HANNO COMPRESO QUANTO SIA VERO E SANTIFICANTE QUEL DETTO: LA VERITÀ VI FARÀ LIBERI, LIBERI DAVVERO.
LA VERITÀ LIBERATRICE È SULLA TERRA E A DISPOSIZIONE DI QUANTI VOGLIONO FINALMENTE REDIMERSI, DI QUANTI DESIDERANO DIVENIRE DEI E FARE COSE PIÙ GRANDI DI COLUI CHE LO PREDISSE TANTO TEMPO FA.
MA QUANTI SONO COSTORO...!?
QUANTI SONO COLORO CHE RISPONDONO CON UN “SI” ALL’AMORE CHE CHIAMA L’AMORE?
QUANTI SONO I GIUSTI, I MANSUETI, I PURI DI CUORE E GLI AMANTI DELLE LEGGI DEL PADRE GLORIOSO, IL CUI DOLCE IMPERO SOVRASTA LA TERRA E IL CIELO?
PRESTO, MOLTO PRESTO LO SAPREMO.
Nicolosi, 13 dicembre 1992
Ore 10:30
Eugenio Siragusa

-Noi tutti uniti con lui, ad Eugenio ci uniamo in comunione:

“ NON PROFESSO LA RELIGIONE DEI MORTI MA QUELLA DEI VIVI ”
CRISTO ERA UN VIVO VENUTO TRA I MORTI CHE SOTTERRANO I LORO MORTI.
LA RELIGIOSITA’ DEI VIVI E’ SCONOSCIUTA SULLA TERRA.
IO HO INCONTRATO GLI ASTRALI E NON GLI “OMINI VERDI”, ANCHE SE SO CHE ESISTONO E SONO MIGLIORI DEI TERRESTRI PERCHE’ REDENTI, COSCIENTI ED OPERANTI SECONDO GLI ETERNI VALORI DELLA“LEGGE COSMICA”.
IO CREDO NELLA LORO RELIGIONE, PERCHE’ AMANO E PERCHE’ LA GIUSTIZIA E LA PACE FERMENTANO NEI LORO CUORI E NELLE LORO MENTI.
IO NON CREDO ALLA RELIGIONE CHE DIVIDE GLI UOMINI E LI METTE GLI UNI CONTRO GLI ALTRI. NON CREDO NEMMENO ALLE IDEOLOGIE POLITICHE, PERCHE’ FANNO ALTRETTANTO E PEGGIO!
IO CREDO, FERMISSIMAMENTE, ALLA LEGGE CHE GESU’-CRISTO PORTO’ E PREDICO’ SU QUESTO PIANETA:
“ IL NECESSARIO A TUTTI. IL SUPERFLUO A NESSUNO ”.
SIETE TUTTI FRATELLI E SORELLE ”.
“ NESSUNO SIA MINORE DELL’ALTRO E NESSUNO MAGGIORE ”.
“ AMATEVI COME IO VI HO AMATI ”.
MI AVETE CAPITO?
Eugenio Siragusa

Nicolosi 27 Maggio 1984.

                                                                     

                                                                         Il Testimone, Il Discepolo, Il Messaggero.
                                                                        Il Testimone di questo tempo apocalittico e del Padre                                                                            Glorioso Entrambi assetati di Giustizia  
                                                                                             Filippo Bongiovanni    




No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada