lunes, 16 de julio de 2012

Pioggia di Sangue

Quello che state per leggere, non è il primo fenomeno accaduto, questo evento si è verificato anche tanti anni addietro.

http://terrarealtime.blogspot.it/2012/07/india-pioggia-rosso-sangue-cade-dal.html
India: pioggia rosso sangue cade dal cielo, panico tra i residenti!


Oggi,come ieri, un chiaro segno di preludio a delle profezie annunciate,che si ricollegano alla fine dei tempi.!?
Vedremo...Vedremo...Vedremo...
  


Dalle Profezie del Monaco bavarese, visse intorno alla seconda metà del XVI secolo tra Ratisbona, Monaco e Augusta, meglio conosciuto come Monaco Nero. 

Sangue dal cielo.
Dal cielo cadranno tre gocce di sangue. La prima cadrà sulla terra dei gigli, e tutti i fiori rimarranno secchi.

La seconda cadrà sulla terra dell'argento, e tutti gli esseri viventi soffriranno.

La terza cadrà sulla terra, ed i suoi mari diverranno sterili.

Poi ci saranno delle serpi che strisceranno su queste terre, lasciando un solco profondo.

La mano di chi ha guidato il bue getterà nel fuoco la corona. E verranno gettati nel fuoco gli uomini neri che hanno offuscato la visione del grande Dio.

L'uomo sta diventando adulto. Luomo ritorna a parlare con l'unico suo Padrone, che abita nei cieli.

Molte chiese verranno trasformate. Molte chiese verranno distrutte. Molte chiese verranno aperte a tutti gli uomini di buona volontà, anche se il loro linguaggio sarà completamente diverso.

Dio conosce tutte le lingue. E Dio non ha bisogno d'interpreti. Le grandi strade verranno arate. E qui verrà seminato il grano.

Torre senza pace, per troppo tempo ho tolto la pace.

Su di te si chiuderanno i tempi, suggellandoti nell'antica maledizione.

Ritorneranno i dodici. E il maggiore avrà il segno della palma. Ma le vesti saranno diverse. E così le parole.

Non c'è gloria per chi parla della terra sospesa. La maledizione succhierà ai vecchi della torre

La maledizione getterà l'ombra del dolore sui giovani della torre. Questa gramigna infetta della terra va estirpata senza pietà alcuna.

No hay comentarios:

Publicar un comentario