jueves, 20 de marzo de 2014

Giornata Internazionale felicità 2014: per il raggiungimento di un scopo fondamentale dell’umanità

http://news.leonardo.it/giornata-internazionale-felicita-2014-per-il-raggiungimento-di-un-scopo-fondamentale-dellumanita/
Giornata Internazionale felicità 2014: per il raggiungimento di un scopo fondamentale dell’umanità

-Oggi 20 marzo, secondo L'Onu si celebre la felicità. E di cosa dovremmo essere felici...!?
L'ipocrisia è un "valore" fondamentale che caratterizza l'uomo di questo pianeta..!? Diciamo di si, visto e considerato che, "la fecilità", l'hanno lasciato solo come un vocabolo nel dizionario delle lingue parlate di tutto il mondo...!!
LEGGETE..!  Evviva, esultiamo per questo tipo di "felicità"..!! Scopo "fondamentale" per il raggiungimento dell'umanità...!!

                                                 Giornata internazionale della "felicità"...!?


I vostri Dei
Energia atomica, droga, arsenali di guerra, consumismo, pornografia, possesso, potere, violenza, sodomia, satanismo e follie varie; adorazione ed orgasmo, esaltazione e fiducia per i feticci di Mammona, divoratrice di vite. I vostri dei, a cui rivolgete le vostre attenzioni affidando la vostra sicurezza, il vostro divenire, le vostre speranze, i vostri destini. Cosa avete imparato dal Verbo dell'Amore che si è fatto carne? Cosa avete imparato, Figli degenerati e ingrati? Pregate affinché il Cielo dispensi grazie e benedizioni, soccorso e salvezza: Ipocriti! La vostra malvagità presenta la putredine delle cose morte. Ma in verità vi dico: "Verrò come un ladro nella notte" e vi renderò quanto avete guadagnato servendo i vostri idoli. Vi darò il profitto delle vostre perversioni, dei vostri inganni e di quanto avete edificato contro la Bontà Divina. Parole del Signore del Cielo e della Terra.Dal Cielo alla Terra 10 Marzo 1980 
ore 17,00
Eugenio Siragusa

I gemiti di disperazione e di dolore dalla Terra
I gemiti di disperazione e di dolore dalla Terra sono saliti al Cielo come una vampata di ardente fuoco sì da smuovere la Giustizia Divina. Non disperate, voi che siete assetati, perché è vero che l'albero secco sarà tagliato e le sue radici rese sterili. Coloro che hanno macerato i frutti della Vita saranno remunerati così come vuole la Legge del Signore Creatore e nessuno, dico nessuno, potrà sfuggire, perché additati nelle anime, perseguitati, frustati, affamati, diseredati, violentati nella carne e nello spirito e uccisi. Il Giudizio che non falla è alle porte del vostro tempo e la Giusta Sentenza sarà pronunciata nel giorno che il Signore si è Riservato. Il suo giorno è Prossimo a Venire! Abbiate Fede e sperate nella sua Giustizia e nel suo Amore.
Si udrà e si vedrà la Potenza di Dio.
Dal Cielo alla Terra 13 Marzo 1980
ore 11,10

Eugenio Siragusa

"Babele 2000"
"Babele 2000" Una tremenda sfida contro voi stessi! Una gigantesca torre costruita dai barbari istinti che, come ortiche, coltivate per rendere indesiderabile l'Anelito alla Vita. Milioni e milioni di bimbi, di esseri nati sotto il vostro Sole si adagiano, privi di Amore, sull'arida terra lasciandosi morire con una smorfia di amarezza e di sdegno.
"Babele 2000" L'orribile e spietato terrorismo di una civiltà senza scrupoli, senza pietà, svisceratamente dedita all'odio, alla vendetta, ai sentimenti più aberranti e più cinicamente egoistici.
"Babele 2000" Frutto di una scienza senza coscienza che destabilizza, corrode, che ammucchia nell'ara della morte le verdi ossa di disperati desiderosi di vivere secondo Giustizia.
"Babele 2000" Un mostro che ogni giorno, ogni ora divora e si inebria di sangue, spegnendo lentamente l'ebbrezza che feconda la terra, annebbiando la luce che ammanta di gioia e di allegrezza il trionfo della Creazione.
"Babele 2000" Innalzata con la carne lacerata del fratello, della sorella, del padre, della madre e dipinta con il sangue puro ed innocente dei figli, dei pargoletti senza macchia. Il tempo viene, sì, viene e mai più altra
Babele sorgerà. Mai più!
Dal Cielo alla Terra 
10 Giugno 1980 ore 11,45

Eugenio Siragusa

L'Apocalisse è alle porte
L'Apocalisse è alle porte di questa generazione adultera, malvagia e sanguinaria. Avete scelto le tenebre alla Luce, l'inferno al Paradiso. Non avete voluto accettare l'offerta dell'Amore più grande di tutti gli amori, ora siete costretti ad inoltrarvi nel fitto buio dei vostri giorni con pianti e stridor di denti. La Giustizia si è anteposta all'Amore e i guai per questa generazione saranno peggiori di quelli di Sodoma e Gomorra. Presto si rivelerà la grande attesa Verità, che vi farà tremare le vene e i polsi. Molti segnati per essere chiamati ricadranno nelle reti del maligno e le loro costernazioni saranno brucianti, scottanti. Ecco, il tempo che il Padre si era riservato è venuto, La Sua Divina Legge metterà ogni cosa a nuovo affinché il Suo Paradiso venga instaurato. Addio.
Eugenio Nicolosi, 23 agosto 1989
Ore 
9,30
N. B. L'unica virtù per non cadere in tentazione e nella rete del maligno è l'arte del discernimento.

                                                   Eugenio Siragusa - Il Discernimento (2°parte)

L'Apocalisse giovannea...? Eccola!
Basta vedere ed udire per rendersi conto che l'annunciata Apocalisse è in fase manifestativa, con tutti gli annessi e i connessi. Fare i ciechi e i sordi non giova a sperare di fermare l'Ira Santa di Colui che si è pentito di aver creato l'uomo sul pianeta Terra. La degenerazione galoppa come un somaro matto e le follie quotidiane hanno raggiunto l'apice dell'incredibile. Questa generazione sta scivolando lentamente ed inesorabilmente verso una fine orribile e carica di morte eterna. L'Apocalisse Giovannea...? Eccola! Il salvabile sarà salvato perché erede della nuova terra e del nuovo cielo.
Nicolosi, 21 luglio 1994
Ore 15,30

Eugenio Siragusa

APOCALISSE DI S. GIOVANNI 3:7:
DIO E' GIUSTO
FIGLIOLETTI NESSUNO VI SEDUCA; CHI OPERA LA GIUSTIZIA E' GIUSTO!
LA RIVELAZIONE DI GESU' CRISTO, LA QUALE IDDIO GLI HA DATA PER FAR SAPERE AI SUOI SERVITORI LE COSE CHE DEBBONO AVVENIRE IN BREVE TEMPO. BEATO CHI LEGGE E BEATI COLORO CHE ASCOLTANO LE PAROLE DI QUESTA PROFEZIA E SERBANO LE COSE CHE IN ESSA SONO SCRITTE PERCIOCCHE' IL TEMPO E' VICINO”.
SI, CARI TERRESTRI, SI, IL TEMPO E' ARRIVATO; I GUAI SONO ALLE PORTE DEL VOSTRO TEMPO E NON SARANNO LE VOSTRE INDIFFERENZE A FERMARLI. CROCIFIGGENDO IL SALVATORE L’UMANITA' DI QUESTO PIANETA HA RIFIUTATO LA REDENZIONE. QUALI GLI EFFETI DI QUESTA RINUNCIA? LE PROFEZIE DEFINITE SCIAGURATE ALTRO NON SONO, COME VI ABBIAMO DETTO, CHE PREVISIONI SUGLI EFFETTI DESTINATI A SVILUPPARSI.
SI, TERRESTRI, E' QUESTA LA VERITA' CHE I VOSTRI DOTTI PREFERISCONO IGNORARE. PAPA GIOVANNI PAOLO II RECENTEMENTE HA DETTO:
NO, AI PROFETI DI SVENTURE!”.
AVREBBE DOVUTO DIRE: “NO, AGLI ARTEFICI DEL MALE” PERCHE E' VERO, CERTO E VERISSIMO, CHE CHI SEMINA MORTE NON POTRA' MAI RACCOGLIERE VITA.
GESU' CRISTO IN PERSONA PROFETIZZO' SVENTURE PER LE GENERAZIONI PERVERSE E VIOLENTATRICI DELLE LEGGI DEL PADRE ONNIPOTENTE.
OGGI SONO MOLTI A DOMANDARSI: “L’APOCALISSE, O RIVELAZIONE DI GESU' CRISTO A S. GIOVANNI, E' UNA PROFEZIA DI SVENTURE?”.
A VOI, TERRESTRI, LA RISPOSTA!
ALTRI SI PONGONO QUESTA DOMANDA: “MA COSA VOGLIONO QUESTI ALIENI?” COSI' COME LI DEFINISCONO I TERRETSTRI.
COSA VOGLIONO DA NOI QUESTI ALIENI? AIUTARCI, E PERCHE'?
LA NOSTRA CIVILTA' NON HA CERTAMENTE BISOGNO DI AIUTO ALCUNO: SIAMO SICURAMENTE CIVILI, PROGREDITI ED INTELLIGENTI PIU' DI QUALSIASI ALTRA IMPROBABILE CIVILTA' PRESENTE NEL COSMO.
E' VERO, QUALCHE PICCOLO PROBLEMA LO ABBIAMO, MA CHI NON HA DIFETTI. ABBIAMO IN CORSO MOLTE GUERRE, D’ACCORDO; MILIONI DI MORTI GRIDANO VENDETTA; MILIONI E MILIONI DI BAMBINI, ANNO DOPO ANNO, MUOIONO DI DENUTRIZIONE ED IMPRIMONO NEI LORO OCCHI LA VIOLENZA DELLA INGIUSTIZIA; MOLTI UOMINI SCOMPAIONO DAL MONDO IN SOLITUDINE E DISPERAZIONE, MA NON SI PUO' ESSERE PERFETTI!
E' VERO, LE ACQUE SONO INQUINATE, I MARI SONO MORTI, L’ARIA E' IRRESPIRABILE, LA VITA E’ INFERNALE, MA NON SI PUO' SEMPRE FAR BENE. SI, I VECCHI NON HANNO DOVE ANDARE, LA GIOVENTU' E' DROGATA, I FIGLI SONO ABBANDONATI PRIMA ANCORA DI ESSERE NATI, MA COME SI FA A CAMBIARE! E' VERO, LO SFRUTTAMENTO DELL’UOMO SULL’UOMO E' REALTA' SOCIALE; L’INTERESSE SINGOLO PREVALE A SCAPITO DELLA COLLETTIVITA'; MOLTI VIVONO DEL SUPERFLUO MENTRE MOLTISSIMI ALTRI NON HANNO DA MANGIARE; MA NON SI PUO' CERTO PRETENDERE L’EQUITA'. D’ACCORDO, LE ARMI CHIMICHE E BATTERIOLOGICHE SOVRABBONDANO; IL COMMERCIO DI ARMI E' L’ATTIVITA' PIU' RICERCATA; GLI ARMAMENTI NUCLEARI POTREBBERO, DA UN MOMENTO ALL’ALTRO, FARCI SCOMPARIRE, MA E' MEGLIO QUESTO CHE NON UN’INVASIONE DI “ALIENI” DALLO SPAZIO CHE POTREBBERO AIUTARCI A CRESCERE, A COMPRENDERE, AD ESSERE RESPONSABILI E COSCIENTI!
NO! MOLTO MEGLIO LASCIARCI FARE: FORSE POTREMMO ADDIRITTURA RIUSCIRE A VIVERE ANCORA PIU' MALE!
DAL CIELO ALLA TERRA EUGENIO SIRAGUSA
Nicolosi, 21 Marzo 1991



                                          Eugenio Siragusa - Una Lacrima e un Sorriso


                                                                                                                
                                                                                                                 Abbraccio tutti
                                                                                                             Filippo Bongiovanni

No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada