miércoles, 20 de noviembre de 2013

GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELL'INFANZIA


http://www.azzurro.it/it/giornata-mondiale-dei-diritti-dellinfanzia
GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELL'INFANZIA

"Il 20 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.
La data ricorda il giorno in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottò, nel 1989, la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.
Sono oltre 190 i Paesi nel mondo che hanno ratificato la Convenzione. In Italia la sua ratifica è avvenuta nel 1991.
Nonostante vi sia un generale consenso sull'importanza dei diritti dei più piccoli. Ancora oggi molti bambini e adolescenti, anche nel nostro Paese, sono vittime di violenze o abusi, discriminati, emarginati o vivono in condizioni di grave trascuratezza."

Più volte Eugenio ha trattato questo annoso problema, sempre più ignorato da chi dovrebbe prestare la massima attenzione: TUTTA LA SOCIETA'..!

                                             Eugenio Siragusa - I bambini del Pianeta Terra

Rapporto ILO 2012: 168 milioni di bambini costretti al lavoro.
Il rapporto ILO: 960 mila bambini servono allo sfruttamento sessuale.
I bambini Minatori
Bambini schiavi nel mondo

Ho scritto il 6 novembre 1982 :
La strage degli innocenti”
 ...In tanti altri luoghi di questo mondo gli innocenti vengono barbaramente seviziati ed uccisi!
Questa civiltà tocca il fondo degli istinti più violenti che la storia ricordi.
Senza pietà si uccide, senza pietà!
Quale paragone è possibile tra questa generazione e quella di biblica memoria?
La verità è che la storia si sta ripetendo con diabolicità peggiore di quanto non sia stata in passato. L'umanità lentamente ed inesorabilmente precipita sempre più nell'oscurantismo totale, provocando lacerazioni insanabili nel tessuto della specie.
La felina e sanguinaria violenza diviene inarrestabile, portando sull'ara della morte bambini, adulti e vecchi.
La bestia prevale sull'uomo, tracciando in modo chiaro ed inequivocabile l'inizio di una atroce fine dell'uomo del pianeta Terra.
Eugenio Siragusa

Lettera per i Potenti della Terra.
Terrestri! È questa la vostra Civiltà..? O è il frutto diabolico e perverso delle vostre malvagie azioni che colpiscono i deboli e gli innocenti..? Diteci, non siete dei mostri..? Dei divoratori di vite..? Sappiatelo terrestri, non aspettatevi pietà dall’Iddio Vivente, dalla Sua Giustizia, dalla Sua Ira Santa. Avete ucciso senza pietà i pargoletti di Dio e senza pietà sarete sterminati dalla faccia della Terra: occhio per occhio, dente per dente, è la sua legge. I beati ed i mansueti non temano!”
Dal Cielo alla Terra. 

Eugenio Siragusa

Nicolosi, 1 luglio 1988


http://ctcqom.wordpress.com/2012/11/20/adios-mundo-cruel-170-indigenas-se-suicidaran-de-manera-colectiva/
Il polpolo Guaranì

Il popolo Guaranì

Ho conosciuto il Popolo Guaranì, duranti i viaggi in Sud-America e precisante nel 1990 in Paraguay, quando nel giro di conferenze in testimonianza all'opera di Eugenio ad Asuncion, la capitale, incontrammo alcuni rappresentanti di questo popolo meraviglioso...!!

I gemiti di disperazione e di dolore dalla Terra
I gemiti di disperazione e di dolore dalla Terra sono saliti al Cielo come una vampata di ardente fuoco sì da smuovere la Giustizia Divina. Non disperate,voi che siete assetati,perché è vero che l'albero secco sarà tagliato e le sue radici rese sterili. 
Coloro che hanno macerato i frutti della Vita saranno remunerati così come vuole la Legge del Signore Creatore e nessuno, dico nessuno, potrà sfuggire,perché additati nelle anime,perseguitati,frustati, affamati, diseredati, violentati nella carne e nello spirito e uccisi.
Il Giudizio che 
non falla è alle porte del vostro tempo e la Giusta Sentenza sarà pronunciata nel giorno 
che il Signore si è Riservato. Il suo giorno è Prossimo a Venire! Abbiate Fede e sperate nella sua Giustizia e nel suo Amore.
Si udrà e si vedrà la Potenza di Dio.
Dal Cielo alla Terra
13 Marzo 1980 ore 11,10

"Babele 2000"
Una tremenda sfida contro voi stessi! Una gigantesca torre costruita dai barbari istinti che, come ortiche, coltivate per rendere indesiderabile l'Anelito alla Vita. Milioni e milioni di bimbi, di esseri nati sotto il vostro Sole si adagiano, privi di Amore, sull'arida terra lasciandosi morire con una smorfia di amarezza e di sdegno.
"Babele 2000"
L'orribile e spietato terrorismo di una civiltà senza scrupoli, senza pietà, svisceratamente dedita all'odio, alla vendetta, ai sentimenti più aberranti e più cinicamente egoistici.
"Babele 2000"
Frutto di una scienza senza coscienza che destabilizza, corrode, che ammucchia nell'ara della morte le verdi ossa di disperati desiderosi di vivere secondo Giustizia.
"Babele 2000"
Un mostro che ogni giorno, ogni ora divora e si inebria di sangue, spegnendo lentamente l'ebbrezza che feconda la terra, annebbiando la luce che ammanta di gioia e di allegrezza il trionfo della Creazione.
"Babele 2000"
Innalzata con la carne lacerata del fratello, della sorella, del padre, della madre e dipinta con il sangue puro ed innocente dei figli, dei pargoletti senza macchia.
Il tempo viene, sì, viene e mai più altra Babele sorgerà.
Mai più!
Dal Cielo alla Terra
10 Giugno 1980 ore 11,45





-Mentre si continua a "ricordare, discutere, a celebrare"...SI MUORE..!
                                                                                                                

                                                                               ll Testimone.Il Discepolo.Il Messaggero.
                                                                               Il Testimone di questo tempo apocalittico
                                                                               e del Padre Glorioso entrambi assetati di Giustizia.
                                                                                                   Filippo Bongiovanni
                                                                                                                   

No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada