domingo, 3 de marzo de 2013

la violenza e altri segni dei tempi

                                                                 LA VIOLENZA

Di cosa dovremmo meravigliarci, ditemi di cosa!!! Eravamo stati avvetiti, ammoniti, posti dinnanzi alle nostre gravi responsabilità, per una cattiva gestione delle cose, per una cattica conduzione della nostra vita e della società che corre scompostamente e inesorabilmente come un malato di mente senza nessuna meta...
Si, sapevamo e abbiamo fatto poco o nulla, dinnanzi alle gravi problematiche che andavano risolte al momento opportuno e con grande senso di resoponsabilità

http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/2013/01/eugenio-siragusaluomo-che-parlava-con_7.html
Eugenio Siragusa: L'uomo che parlava con gli Extraterrestri III parte

http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/2011/12/giornata-mondiale-dei-diritti-umani.html
Giornata Mondiale dei Diritti Umani



I DISCORSI DELL'AMICO DELL'UOMO:
“VERRA' IL GIORNO IN CUI GLI UOMINI SI SBRANERANNO PER LE STRADE!”

Questo diceva l'Amico dell'uomo quando ancora era possibile dare un indirizzo diverso alle cose di questo mondo. E non solo alle cose, ma anche e sopratutto, all' uomo e alle sue inderogabili esigenze.

VERRA' IL GIORNO IN CUI L'UOMO SARA' ATTERITO PER AVER COSTRUITO UN MOSTRO INSAZIABILE ED INARRESTABILE: L'EGOISMO”.
MOLTI OGGI SORRIDONO DELLE MIE PAROLE, DELLE MIE PREOCCUPAZIONI, MA VERRA' IL GIORNO, E NON SARA' MOLTO LONTANO, CHE GLI UOMINI MALEDIRANNO DI ESSERE NATI E SI MORDERANNO LA LINGUA A SANGUE PER NON AVER PRESTATO FEDE ED ATTENZIONE AL MESSAGGIO DELL'AMORE CHE CHIAMA L'AMORE”.
Eugenio Siragusa

Purtroppo i suoi discorsi sono caduti nel vuoto della dissoluzione e del disinteresse generale e l'uomo comincia ad intravvederne i risultati catastrofici.
I “messaggi” dell'Amico dell'uomo, hanno subito il vaglio di molte ore, ma mai come in questo tempo possono apparire in tutta la loro profetica e lungimirante verità.

http://terrarealtime.blogspot.it/2013/02/allarme-dei-servizi-segreti-rischio.html

Proteste eclatanti per la crisi

http://terrarealtime.blogspot.it/2013/03/italia-servizi-segreti-lanciano-allarme.html
Servizi segreti allarmi attentati


Certo, non possiamo non constatare che il male dilaga con la violenza più inaudita. Come se tutto scivolasse verso la pedizione pià totale, con l'indifferenza di quanti dovrebbero e non fanno.
Di chi la colpa? E poi, possiamo avere tutto matearialmente e tencologicamente, ma la cosa più importante che è il salto spirituale che ci permetterebbe di vedere diversamente la vita, di sintonizzarci nella vibrazione giusta in sintonia con il cambiamento non l'abbiamo raggiunto. Perché..?

ADONIESIS risponde:
Sul vostro pianeta esiste un malcostume di vivere e di governare la vita. Si trascurano totalmente i valori essenziali che istruiscono una vita felice e prosperosa di bene per tutti. L’incapacità di coloro che dovrebbero guidare i popoli verso le supreme conoscenze della vita e del suo reale significato è satura di ignoranza e di egoismo. La passività dei popoli nel respingere, con la non violenza, il delitto psichico, con cui gli esseri negativi impongono le loro intenzioni di dominio e di condizionamento, è ancora più grave, perché permette all’ignoranza e alla prepotenza di soddisfare i loro interessi a discapito di coloro che, in passività sono deboli e vulnerabili. “La Giustizia” di Dio è quella vera e capace di far proliferare “l’Amore” fra tutti gli uomini della terra. Gesù Cristo la predicò donando tutto se stesso. L’avete accettata e messa in pratica? No! E allora...? Di chi la colpa?
Egenio Siragusa
      
           “L’OGGI L’AVETE PREPARATO IERI . IL DOMANI LO PREPARATE OGGI”

È inutile domandarsi il “perché” di ciò che vi accade, perché vi dico: esisteva già. Il perché di ciò che oggi vi succede ed il perché di ciò che vi succederà domani, altro non sono che gli effetti di cause che avete edificato, siano essi positivi, siano essi negativi. Ricordate: “Ciò che seminate raccoglierete”. Se avete seminato cavoli, quando raccoglierete è inutile che vi domandiate “il perché” non avete raccolto gigli. A voi la scelta di seminare ciò che volete, domani, raccogliere. “È il vostro libero arbitrio”. Siete voi e soltanto voi a programmare, oggi, il destino del vostro domani. L’ascesa verso le supreme conoscenze di Dio la potete fare in breve ed in lungo tempo, ma la dovete fare. “È legge”, legge immutabile del creato e del Creatore. A Dio è possibile mutare un destino. Egli può tutto! Io vi dico, in verità: che anche il peggiore degli uomini che riesce ad attirare a sé e a farla sua la verace luce, l’Amore Divino lo compenetrerà e coabiterà con il suo spirito. Se egli persevererà nella devozione e si sforzerà di comprendere la sua legge e la sua verace natura, allora Dio muterà il suo destino e lo farà Figlio Suo e Suo Strumento. Non vi meravigliate se vi dico: “Egli divenuto cosciente in Dio, può, se per amore lo vuole, mutare il destino degli altri”. È la Gnosi, l’unione cosciente tra l’uomo e Dio, il potente e divino volere di Dio nell’uomo, suo consapevole strumento d’amore e di giustizia eterna. A tutti è dato conquistare questo prodigioso ed immenso bene. Io sono qui per insegnarvelo. Sono qui per attirare su coloro che lo vogliono, con il cuore e l’anima, la verace luce: la conoscenza di Dio, la gnosi. Non domandatevi chi sono, non importa saperlo, ma ascoltate quello che vi dico e fatene tesoro. Crescere nella consapevolezza delle verità universali ed eterne, accettando con paziente sopportazione le albe e i tramonti dei giorni che separano l’aurora di quel felice giorno che avrai
autorealizzato te stesso ed essere pronto alla “chiamata del tuo nome”.
Eugenio Siragusa
Ginevra, 25-5-73

                                                           I GRANDI SEGNI

...Quando si avvicinerà il tempo della mietitura, all'uomo verranno inviati sette segni. E ogni saggio comprenderà che il grano è maturo e non mancherà molto prima che venga gettata la falce sulla terra... I tremori della terra in questo tempo aumenteranno; terre e acque si apriranno e nelle loro ferite inghiottiranno uomini e cose. La violenza la troverete tutte le mattine sulla porta di casa perché l'uomo ritornerà a diventare bestia e come tutte la bestie aggredirà o sarà aggredito. E quest'uomo non saprà più distinguere il bene dal male. Quello che sarà onesto; quello che sarà morale, diventerà amorale. In questo tempo vedrete un asino con la testa di sciacallo e la coda di serpiente e le gambe di gatto che guiderà il carro; e sopra ci saranno altri asini che saranno sfamati da un esercito di volpi, incatenete l'una all'altra. Il cibo, in questo tempo, sarà sempre più scarso, perché tutto sarà un veleno. I granai saranno pieni, le fontane daranno acqua fresca, le piante daranno frutti; ma chi mangerà quel grano e chi berrà quell'acqua, morirà; e chi mangerà di quei frutti morirà. Solo i cibi raccolti dalla generazione precedente non conterranno la morte... In questo tempo, l'angoscia sposerà l'uomo e dalla loro unione nascerà la disperazione: una disperazione come mai si è vista sulla terra. E in questo tempo anche le stagioni saranno angosciate perché la rosa fiorirà a dicembre e la neve cadrà a giugno...

                                                       PAROLE COME TRAPPOLE

...Quando si parlerà molto dell'uomo, sarà il tempo in cui si trascurerà l'uomo. E quando si parlerà tanto di benessere sarà il tempo in cui un malessere sottile serpeggierà tra le genti. Montagne di parole si spenderanno per niente e trappole di parole insidieranno le starde del buonsenso. Molti uomini verranno dsitrutti dalle pestilenze, molti uomini verranno distrutti dalle armi e moltissimi verranno distrutti dalle aride parole. Perché quando i tempi saranno maturi, l'uomo sarà ricco di lingua ma povero di cuore...

Entrambe queste due ultime profezie, sono tratte da quanto fu Profetizzato da Rasputin.
 
                                                                        La Violenza

                                                          ALTRI SEGNI DEI TEMPI 

http://www.extremamente.it/2013/03/01/laddio-di-benedetto-xvi-complotti-profezie-e-suggestioni/
Benedetto XVI e il terzo segreto di Fatima
...L’articolo pubblicato il 10 febbraio 2012 dal Fatto Quotidiano su documenti fuoriusciti dai sacri palazzi referenti a un futuro attentato a Benedetto XVI sembra collegarsi a queste dimissioni e proprio alla visione profetizzata dal Terzo Segreto.” Segreto di cui esiste anche una versione non ufficiale: un testo apocrifo, circolato a partire dal 2010, che conterrebbe un riferimento esplicito all’apostasia- l’allontanamento dalla vera fede cristiana. A confermarlo, proprio ad Adriano Forgione, fu l’esorcista Corrado Balducci, scomparso nel 2008... 

http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/p/il-messaggio-di-fatimaportogalloe-la.html
Il Messaggio di Fatima

Ormai si è detto tutto, ma quello che voglio rimarcare, come ancora una volta è chiaro ed evidente, che prima per anticipare quanto oggi leggiamo e sappiamo, Eugenio e noi con lui, siamo stati tacciati come dei fantasiosi ed esaltati.
Ho incontrato Mons. Corrado Balducci nell'occasione che fu per parlare del messaggio di Fatima e del tragico contenuto riservato  sul futuro dell'umanità. Più volte ha detto della presenza sulla terra di Esseri di altri Mondi che vedono il volto di Dio più da vicino, rispetto al'uomo della terra. 
Però è anche vero che Fatima è sfruttato, per tutto, e su tutto, fino a spingere chiunque a trarre conclusioni per ben altro ed essere allontano nella sua profonda e chiara essenza.
                                                           
                                                            I MANIPOLATORI.

ATTENTI A NON CADERE NELLA RETE DEI MANIPOLATORI PSICOLOGICI CHE MIRANO A RIELABORARE RELAZIONI, FATTI ED AVVENIMENTI, IN FUNZIONE POLITICA, USANDO UNA METODOLOGIA SOTTILE AL FINE DI DISORIENTARE, CONFONDERE, SUSCITARE APPREZZAMENTI UNILATERALI DEL POTERE, TEMPORALE COMPRESO.
IL DISCERNIMENTO SIA IL VOSTRO MEZZO DI INDAGINE AL FINE DI RILEVARE IL REALE MOVENTE CHE SPINGE L'UNA O L'ALTRA PARTE IN COMBUTTA PER METTERE IN CIRCOLAZIONE I "RIELABORATI".
ESISTE IN ALTO LA BATTAGLIA DI ARMAGHEDON CHE SIGNIFICA ANCHE GUERRA PSICOLOGICA DETERMINANTE PER IL TRIONFO DEL BENE SUL MALE.
ALCUNI ISTITUTI BENE MIMETIZZATI HANNO IL PRECISO COMPITO DI METTERE IN CIRCOLAZIONE RIVELAZIONI ELABORATE, FATIMA COMPRESA, PER GIUSTIFICARE CERTE INVOLUZIONI DEGENERATIVE.
ATTENTI DUNQUE, E SIATE COME IL MAESTRO VI HA RACCOMANDATO DI ESSERE: "ASTUTI COME I SERPENTI", PUR RIMANENDO "PURI COME LE COLOMBE".CONOSCIAMO IL MALE MA PRATICHIAMO IL BENE.
LA CONOSCENZA DEL MALE CI PROVIENE DALLA PRATICA DEL BENE. SUL VOSTRO PIANETA AVVIENE UN PROCEDIMENTO COMPLETAMENTE INVERSO: LA CONOSCENZA DEL BENE VI PROVIENE DALLA PRATICA DEL MALE. LA COLPA È DI QUESTO PROCEDERE SE ANCORA OGGI BRANCOLATE NEL LABIRINTO DEL DOLORE E DELLE DISSOLUZIONI MORALI, MATERIALI E SPIRITUALI. LA VOSTRA LENTA ASCESA EVOLUTIVA È DOVUTA ALL'INDOLENZA DELLA VOSTRA PSICHE COMPLESSATA DAI VIZI CHE LE ESPERIENZE NEGATIVE VI HANNO PROPOSTO COME METODO E SPESSO COME LEGGE DI VITA. I VOSTRI IDOLI MATERIALI HANNO SOPPRESSO OGNI DESIDERIO DEL VOSTRO SPIRITO; HANNO RESO LA SUA LUCE PRIVA DEI SUOI VALORI SUBLIMI ED ETERNI; SIETE SOLO MATERIA ANIMATA E POVERA, PERCHÉ NON SIETE STATI CAPACI DI RENDERLA MOBILE, EDUCATA, COSCIENTE DI ESSERE UNO STRUMENTO VALIDO A CONCEDERE AI VOSTRI SPIRITI LA GIOIA DI UNA SOSTA FELICE NEL MONDO.
Dallo scienziato extraterrestre
Hoara
Eugenio Siragusa Nicolosi 27 Agosto 1984

                                                  Il Tempo della grande Apostasia


La conoscenza del male ci proviene dalla pratica del bene. Sul vostro pianeta avviene un procedimento completamente inverso: la conoscenza del bene vi proviene dalla pratica del male. La colpa è di questo procedere se ancora oggi brancolate nel labirinto del dolore e delle dissoluzioni morali, materiali e spirituali. La vostra lenta ascesa evolutiva è dovuta all' indolenza della vostra psiche complessata dai vizi che le esperienze negative vi hanno proposto come metodo e spesso come legge di vita. I vostri idoli materiali hanno soppresso ogni desiderio del vostro spirito; hanno reso la sua luce priva dei suoi valori sublimi ed eterni ; siete solo materia animata e povera, perchè non siete stati capaci di renderla educata e cosciente di essere uno strumento valido a concedere ai vostri spiriti la gioia di una sosta felice nel mondo. Noi non uccidiamo, l' omicida e il suicida nella nostra confederazione non esistono . Le nostre leggi non permettono a nessuno di uccidere o di uccidersi. Nessuno ha il diritto di usare violenza mortale contro chi che sia. Conosciamo benissimo la legge insopprimibile di causa-effetto e siamo coscienti che essa è giustizia eterna di Dio su tutto ciò che vive e si evolve per essere sempre in ordine e in equilibrio per il suo continuo divenire. Noi adoriamo la vita. La vita è il più sublime dono della suprema intelligenza creativa. E' il più grande atto d' amore di Dio. La vita ha per noi uno scopo altamente divino, uno scopo preciso e determinante, uno scopo coerente con i disegni della immutabile legge del flusso e del riflusso del cosmo. Noi non facciamo la guerra perchè ci fa orrore, perchè produce morte, dolore, distruzione. Noi non facciamo la guerra perchè è una aberrazione mentale bestiale; perchè è un atto assurdo, inconcepibile per una coscienza che ha concepito la luce della verità e dell' amore più grande di tutti gli amori. La nostra confederazione è tutta un esercito ma non di guerra: di pace, di giustizia e di verità. La pace è per noi il simbolo supremo del bene universale. Senza pace non sapremmo vivere. La pace per noi è indispensabile. Abbiamo potentissimi mezzi solo per difenderci, ma non per offendere. La nostra superiore scienza ci permette di essere quasi invulnerabili. Il nostro desiderio più ambito è quello di portare aiuto la dove occorre. Siamo portatori di luce là dove regnano le tenebre. Noi vogliamo solo amare, amare, amare ! Il nostro esercito è armato solo di amore, capite ?
La nostra scienza è interessata solo ai valori positivi. L' evoluzione tecnologica e scientifica è tesa nella produzione di macchine capaci di agevolare la nostra operosità produttiva e di rendere efficienti ai nostri bisogni e anche alla nostra tranquillità. I nostri scienziati non si dedicano alla costruzione di ordigni nucleari. Conosciamo energie molto più potenti di quelle che voi terrestri conoscete, ma le usiamo solo per edificare le comodità per tutti e principalmente per impedire la degenerazione delle forze naturali. La nostra scienza ha raggiunto uno sviluppo tale da consentirci la conoscenza e la pratica dei valori dimensionali assoluti sia nel campo della fisica in generale che su quella psichica e spirituale. La nostra scienza infine, ci concede la gioia di conoscere le bellezze del creato per una rapida e migliore evoluzione morale, spirituale e materiale. Il dolore non lo conosciamo perchè evitiamo le forze negative che lo procurano. Il dolore è frutto dell' ignoranza. Noi non abbiamo motivo di piangere o di dispiacerci. Siamo felici e liberi di esserlo anche quando siamo costretti a subire la sofferenza che ci concede di amare chi odia e respinge l' amore. Voi terrestri appartenete a coloro che procurano sofferenze a chi vi ama. Il bene è per noi la fonte di ogni nostra gioia materiale, morale e spirituale. Senza questa positiva forza universale ci sentiremmo privi di quelle grazie che Dio dispensa sui nostri mondi e su tutte le cose create. Fare il male significa fustigare lo spirito e renderlo indegno dinanzi alla suprema intelligenza. IL male oltre ad essere l' opposto del bene è frutto dell' ignoranza, è la linfa dei demoni malvagi e di tutti colore che si nutrono di negativismo, che sono incapaci di amare. Il male nega la gioia allo spirito e la felicità al cuore. Il male sopprime tutti i nobili sentimenti dell' anima in ascesa evolutiva. L' ipocrisia è il male mimetizzato che consente agli incapaci di servirsi degli esseri che amano l' ignoranza per salire sul podio per poi mostrarsi quelli che in realtà non sono. L' ipocrisia è insincerità !
Noi non conosciamo il piacere di non essere veritieri. Non sappiamo mentire al prossimo nostro. Per noi essere ipocriti vuol dire essere bugiardi ! Ingannatori della buona fede. Sui nostri mondi la fame la soddisfiamo senza preoccuparci. Il problema per la morte per fame non esiste. Noi non ci preoccupiamo di che cosa mangeremo o di che cosa ci rivestiremo. Noi produciamo il bene, lavoriamo solo per la pace, e la ricchezza del nostro lavoro appartiene a tutti, nessuno escluso. Nessuno ha di più rispetto ad un altro e nessuno ha il di meno. Ogni uno ha il suo pane e il suo pesce, ricordate ?...
Poi la nostra scienza provvede a tutto per la nostra felicità. La droga come voi la chiamate è la linfa dell' abbruttimento in ogni senso. La droga non è solo l' aizzatrice del subconscio, ma è anche la deformatrice di ogni regola di vita e sul piano bio-fisico e su quello animico- spirituale. La droga è infine, il brutale carceriere della coscienza, la tenace fustigatrice del cuore. Drogarsi vuol dire essere vigliacchi ! E' un atto delittuoso che noi disprezziamo con orrore. La giustizia è il perfetto equilibrio, l' armonia di ogni nostra legge. La giustizia universale è la legge eterna del creatore Dio. Gesù porto sulla Terra questa legge, ma voi non la avete accettata, perchè avete preferito la vostra legge. Una legge egoistica e piena di difetti. Nei nostri mondi l' uno ama l' altro come se stesso. Nella nostra confederazione a nessuno è permesso, e per nessun motivo, minare di negatività gli elementi basilari che stanno nell' alfa della nostra vita, e nella sanità dei valori fisici e animici, noi tuteliamo con religiosa attenzione l' armonico operare degli elementi che fanno parte strumentale dell' armonia creativa. L' aria, le acqua e le terre sono per noi come il latte e le carezze della amorosa nutrice. Senza la loro armonica operosità, sappiamo di non poter vivere a lungo e felici. Noi non uccidiamo gli animali per piacere ma per bisogno di sopravvivenza. Noi accettiamo il sacrificio in quanto è stato posto a nostra disposizione solo per offerta come desiderio di evoluzione, come dono di Colui che E', dispensatore del necessario per la nostra vita fisica e animica.

Dal Cielo all Terra
Eugenio Siragusa .
                                                                          
Invasione delle Cavallette
                                                                      
SEGNI DELL' APOCALISSE
http://terrarealtime.blogspot.it/2013/02/egitto-e-stato-di-allerta-per.html
Egitto: è stato di alleta per l'invasione di cavallette 28 Febbraio 2013

TG2 09/06/2011
Mosca invasione di cavallette, insetti voraci che stanno divorando intere piantagioni di raccolti.
Secondo gli esperti il fenomeno sarebbe riconducibile all'effetto dello spostamento dell'asse magnetico e ad incendi nelle foreste dovuti ai bruschi cambi climatici...
TG2 20/06/2011
Caracas(Venezuela) la “cimice” della morte così è stata definita dalle autorità venezuelane che con la sua puntura attacca organi vitali dell'uomo: cuore, milza, esofago colon...
A rischio sei milioni di abitanti nella sola capitale. Il fenomeno come una piaga, è attribuibile alla cementificazione selvaggia e alla mancanza della rete fognaria.

Il "Giorno del Signore" è presentato soprattutto come il giorno nel quale egli manifesta il suo dominio sulla storia e giudica tutti i popoli. L'avvicinarsi di questo giorno terribile è presentato dal profeta con la descrizione di una serie di catastrofi: invasione di cavallette, siccità, incendio.
Questo è il messaggio che il Signore ha rivolto a Gioele, figlio di Petuel.
Invasione delle cavallette e siccità (Gioele 1, 1-12)

SIAMO IN APOCALISSE GIA' DA TEMPO..!!!
                                                                                                 Il Testimone dell'Eterno Presente
                                                                                                           Filippo Bongiovanni

No hay comentarios: